Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 27 set – “Difendo il partito di Bibbiano, i bambini non sono dei genitori ma dello Stato”. Parola di Francesca Archibugi, regista e sceneggiatrice da sempre schierata a sinistra, che ai microfoni di Circo Massimo, su Radio Capital, spiega così la sua visione delle cose riguardo alla famiglia e agli affidi. Una dichiarazione pesante, che si presta a molte interpretazioni ma che lascia in ogni caso attoniti. “La famiglia è tante cose – prosegue la Archibugi – tante quanti sono gli esseri umani, ma a arriva anche ad aberrazioni. Tante volte è stato un bene strappare i bambini dalle famiglie, perché le famiglie possono essere anche un qualcosa di sinistro”.

Sangue di Enea Ritter

Con tutta evidenza la compagna regista non ama troppo il concetto di famiglia, che forse a suo avviso è una sovrastruttura borghese. E’ indubbio che esistano casi di violenza in famiglia e situazioni inaccettabili per la crescita di un bambino, ma è altrettanto sconcertante sottolineare soltanto questi casi (utilizzando pessime locuzioni come “strappare i bambini”)  senza spendere una parola per la gran parte delle famiglie che rappresentano una colonna portante della società.

Black Brain

Il senso delle parole

Io difendo il partito di Bibbiano, io difendo come idea il fatto che lo Stato possa decidere su dei bambini. E’ un principio dello Stato di diritto dire che il bambino non è dei genitori”, ha specificato poi la Archibugi. Ecco, prendere le difese del cosiddetto “partito di Bibbiano” è forse l’affermazione più grave, a prescindere dalla questione dello Stato legittimato a intervenire in alcune situazioni al limite. Perché quel sistema di affidi, in quel preciso frangente, ha dato vita a mostri aberranti.

Non si tratta ovviamente di condannare in toto le istituzioni che provvedono, quando è necessario e soltanto dopo accurate indagini a riguardo, ad affidare i bambini a case famiglia o ad altre famiglie. Si tratta di capire che il caso di Bibbiano, e purtroppo non è l’unico, rappresenta una vergogna nazionale. Per questo va condannato senza giri di parole, proprio perché non si ripetano certe aberrazioni.

D’altronde però la compagna regista non è nuova a esternazioni fuori luogo. Due anni fa, ad esempio, intervista dall’Huffington Post, se ne uscì così: “Io non voglio dire che l’utero in affitto sia giusto o sbagliato. Voglio dire che non mi sconvolge questa richiesta. E vorrei che se ne parlasse per quello che veramente è: un cambiamento antropologico, che piaccia o non piaccia, nel nostro modo di vivere. La civiltà si evolve”. La grande conquista rappresentata dall’utero in affitto.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. QUINDI SONO ORDOLIBERISTI QUANDO DEVONO ESSER DIFESI GLI INTERESSI DELLE OLIGARCHIE INIZIATICHE TECNOFINANZIARIE QUINDI CONTRO OGNI STATO MENTRE ORA SONO CON LO STATO! MA CHE VERGOGNA!

  2. Parla di “cambiamenti antropologici”… Ma, magari, è tutto fuorché un’ antropologa. Dice cose che sono tutt’ altro che nuove. Che tutto, neonati compresi, (ed anche le donne, impregnate, oppure no), appartiene allo STATO, lo diceva il “piccolo padre” negli anni trenta. E pure il “compagno” Beria, soprattutto per ciò che riguardava le donne, con particolare riguardo a quelle da “impregnare”. Peccato che questa sorta di “sinistri” , (in tutti i sensi, n.d.r.), gatto & volpe, si ritenessero essi stessi lo ” stato”, come del resto, altri prima di loro. Dio ci salvi da coloro che: “l’ Etat c’ est moi”!

  3. Accidenti , sono d’accordo !

    Certo se gli Orchi non avessero rubato i bambini a famiglie normali per darli a frocioni e lesbiche !
    e meno male che da kom non li abbiano mangiati ….

    Lo sa la sciocchina che cita idee Spartane ? riprese dall’Impero Romano
    e …piu’ di recente …
    rullo di tamburi ..
    dalle SS ?

    già i più cattivi tra i NAZI !!!!

    Himmler codifico’ il tutto con diverse circolari , ovviamente per i bambini Ariani ! per gli altri prevedeva …il “riciclo” …
    era un ecologista !
    (pure vegano)

    quanto sono divertenti sti idioti di sx … ogni giorno citano i NAZISTI , e nemmeno se ne accorgono …. hanno studiato stronzate ’68arde …
    e si credono intellettuali ..

    “quanto è figo bredpitt in 7 anni in tibbet !”

    ?????

    peccato che il personaggio originale fosse un Colonnello delle SS !
    per la precisione della Anenerbe …
    cercava le origini della RAZZA ARIANA …. su ordine di Hitler !

    ?

    studiate , IGNORANTI !
    Anzi , meglio di no ….
    Farete tornare il LUPO … spero per allora di essere ancora vivo … la mia risata vi seppellira’ !

  4. “…perché le famiglie possono essere anche un qualcosa di sinistro”: parrebbe il classico lapsus (freudiano o meno, vista la scarsa stima che rivolgo a Freud).
    Un tempo gli archibugi servivano a qualcosa…

Commenta