Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 31 lug – Armando Siri, senatore della Lega, risulta indagato a Milano per autoriciclaggio. L’accusa nei confronti dell’ex sottosegretario, già indagato per corruzione, è legata all’inchiesta con al centro la concessione di due mutui ritenuti “anomali” che sono stati concessi dalla Banca Agricola di San Marino.

Uno dei due muti è stato utilizzato per l’acquisto di una palazzina a Bresso, in provincia di Milano. La Guardia di Finanza ha poi effettuato, nei giorni scorsi, perquisizioni in relazione all’altro mutuo presso la Tf Holding srl e presso altre società coinvolte nell’operazione.

Alessandro Della Guglia

Commenta