Il Primato Nazionale mensile in edicola

Brescia, 3 lug – Mentre in queste ore la magistratura italiana ha dato da intendere a tutto il mondo che chiunque può introdursi nel nostro territorio nonostante il divieto, speronare una motovedetta delle Fiamme Gialle e scaricarci immigrati irregolari sul groppone, gli stessi immigrati continuano tranquillamente a delinquere fregandosene – come del resto ha fatto Carola Rackete – delle nostre leggi.

L’indifferenza generale 

E’ di pochi giorni fa, per esempio, la notizia di un tentato stupro nei pressi della stazione di Brescia, dove due ventenni sono state aggredite da un ragazzo 26enne senegalese, irregolare in Italia. Il tutto nella più totale indifferenza dei presenti che non hanno alzato un dito per aiutare le due giovani. Questo atteggiamento più di tutti ha sconvolto le due vittime, che hanno deciso di presentare una denuncia contro ignoti, contro tutti i passanti che hanno voltato loro le spalle. “Un automobilista si è fermato, ma poi è ripartito, abbiamo suonato i citofoni di alcune case ma nessuno ci ha aperto, i taxi ci hanno chiesto 30 euro per fare pochi chilometri e nonostante urlassimo mi sono dovuta gettare su un cofano di un auto per far intervenire qualcuno e sfuggire all’uomo che tentava di spogliarmi”, ha spiegato una delle due vittime.

Sconfitta della società

Le ragazze si trovavano nei pressi della stazione a quell’ora così tarda a causa di una serie di ritardi dei treni da Milano.  L’avvocato delle due giovani, Benedetto Maria Bonomo, ha spiegato che verrà sporta denuncia alla società di taxi di Brescia, dopo che tre tassisti le avrebbero deliberatamente ignorate: “Quello che è accaduto è la sconfitta della società che ha preferito non vedere e per questo intendiamo presentare una serie di denunce contro ignoti per non aver aiutato queste ragazze”. Le ventenni sarebbero poi riuscite a sottrarsi all’aggressione divincolandosi e chiamando successivamente i carabinieri che sono riusciti a rintracciare e ammanettare il maniaco. In carcere il senegalese ha tentato il suicidio. 

Cristina Gauri

8 Commenti

  1. Il nostro paese è pieno di vigliacchi senza alcuna dignità.Se poi consideriamo che nel caso dai una botta in testa allo stupratore rischi la galera colui che difende e non colui che commette il crimine grazie a alcuni giudici politicizzati e fuori da ogni controllo sulle loro sentenze, la percentuale di chi interviene si riduce ancora di piu’.Aggiungi che un immigrato secondo alcuni dementi ha piu’ diritti di un italiano ed ecco che ci stuprano le nostre donne per strada nella indifferenza generale.
    Sono tuttavia convinto che esistono ancora Italiani veri che lo avrebbero fermato come meritava e benissimo hanno fatto le 2 ragazze a fare la denuncia per mancato soccrso

    • e se per cazo fai una ricerca e scopri che le ragazze sono seguace di Soros pro imigrazione come la mettiamo ?

      • Bè, un uomo deve essere sempre cavaliere; sarà poi naturale che le aggredite un po’ il loro parere pro-immigrati lo cambino altrimenti l’uomo avrà aiutato delle dementi

  2. 40 anni di male bashing pervasivo…
    si pagano,
    con l’indifferenza:
    e se a questo si aggiunge che la larga maggioranza di coloro che propugnano,agevolano
    e favoriscono tuttora (e assolvono,vedi il caso rakete)
    questa invasione di extracomunitari sono donne,
    molti uomini cominciano a dirsi:
    “perchè dovrei impicciarmi?
    non sono mie parenti e nemmeno me la danno,
    questo stato non è dalla mia parte ma da quella di delinquenti ed extracomunitari,
    e se mi va male e mi faccio male o ci resto secco per difenderle…
    con le donne di oggi non esiste
    gratitudine,e nemmeno ricordo.
    ergo,non ne vale la pena:
    chiamo la polizia e che si arrangino”

    bah…
    che schifo di mondo che han creato,eh?
    sinistrati,sessantottini,figli dei fiori…
    e femministe.
    diritti,diritti,diritti!!
    MAI un dovere,mai un divieto:
    ma i diritti senza i doveri fanno marcire tutto.

    e adesso che la lebbra comincia ad essere ben visibile,adesso che cominciano a rendersi conto che un mondo senza divieti e doveri…
    diventa solo una bolgia invivibile dove il più forte la fa da padrone…
    adesso vorrebbero che qualcun altro,
    SEMPRE qualcun altro,
    si sporcasse le mani per difenderli…
    e rimettere tutto a posto.

    ma c’è un problema enormentente sottovalutato:
    da quel che vedo in giro,non credo proprio che ne troveranno tanti,che “ottemperino”
    alla chiamata…perchè a forza di legiferare e sparare mierda CONTRO gli uomini,
    è andata a finire che i portatori sani…
    di muscoli e testosterone,si stan chiamando fuori – e i cavalieri si sono estinti da un pezzo.
    quindi credo che
    molti dei “creatori” sopra citati,dovranno rimboccarsi le maniche fino alle spalle,questa volta:
    da soli ci si sono messi,
    e da soli se ne tireranno fuori,
    SE ci riescono.

    e se no…
    beh,avranno quello che hanno voluto e cercato per quasi quarant’anni:
    che se lo godano

  3. 40 anni di male bashing pervasivo…
    si pagano,
    con l’indifferenza:
    e se a questo si aggiunge che la larga maggioranza di coloro che propugnano,agevolano
    e favoriscono tuttora (e assolvono,vedi il caso rakete)
    questa invasione di extracomunitari sono donne,
    molti uomini cominciano a dirsi:
    “perchè dovrei impicciarmi?
    non sono mie parenti e nemmeno me la danno,
    questo stato non è dalla mia parte ma da quella di delinquenti ed extracomunitari,
    e se mi va male e mi faccio male o ci resto secco per difenderle…
    con le donne di oggi non esiste
    gratitudine,e nemmeno ricordo.
    ergo,non ne vale la pena:
    chiamo la polizia e che si arrangino”

    bah…
    che schifo di mondo che han creato,eh?
    sinistrati,sessantottini,figli dei fiori…
    e femministe.
    diritti,diritti,diritti!!
    MAI un dovere,mai un divieto:
    ma i diritti senza i doveri fanno marcire tutto.

    e adesso che la lebbra comincia ad essere ben visibile,adesso che cominciano a rendersi conto che un mondo senza divieti e doveri…
    diventa solo una bolgia invivibile dove il più forte la fa da padrone…
    adesso vorrebbero che qualcun altro,
    SEMPRE qualcun altro,
    si sporcasse le mani per difenderli…
    e rimettere tutto a posto.

    ma c’è un problema enormentente sottovalutato:
    da quel che vedo in giro,non credo proprio che ne troveranno tanti,che “ottemperino”
    alla chiamata…perchè a forza di legiferare e sparare mierda CONTRO gli uomini,
    è andata a finire che i portatori sani…
    di muscoli e testosterone,si stan chiamando fuori – e i cavalieri si sono estinti da un pezzo.
    quindi credo che
    molti dei “creatori” sopra citati,dovranno rimboccarsi le maniche fino alle spalle,questa volta:
    da soli ci si sono messi,
    e da soli se ne tireranno fuori,
    SE ci riescono.

    e se no…
    beh,avranno quello che hanno voluto e cercato per quasi quarant’anni:
    che se lo godano.

  4. Il negraccio, in galera, ha TENTATO IL SUICIDIO. Però… Mica gli è riuscito…!… Dunque, è tutt’ ora a fare, quantomeno, da zavorra. Ma guarda che combinazione!!!!!

  5. E nessuno le ha soccorse no lo credo bene.. sti senegalesi hanno certe mazze che se ti metti di mezzo tessenguleno puro a te’ ah ah .

  6. Che sfiga ragazze ! Un bel po’ di miei amici vi avrebbe aiutate MOLTO volentieri …. magari avrebbero pure esagerato col bongo ….

Commenta