Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 7 ago – Secondo il Tar della Lombardia, che lo statuisce per la terza volta, il comune di Sesto San Giovanni non effettua nessun tipo di discriminazione assegnando gli alloggi popolari dando precedenza ai cittadini italiani rispetto a quelli stranieri.



Il ricorso di un cittadino dello Sri Lanka

Il Tar si è espresso nuovamente in tal senso respingendo  il ricorso presentato da un cittadino dello Sri Lanka che richiedeva di essere inserito nuovamente nelle graduatorie per l’assegnazione di una casa popolare. Ma i giudici hanno invece dato seguito alle argomentazioni contenute nella memoria difensiva del comune della città metropolitana di Milano.

Il terzo caso di questo tipo

E’ il terzo caso in cui il Tar si esprime a favore del Comune, precedentemente, una cittadina ecuadoriana e un cittadino marocchino avevano fatto dei ricorsi gemelli, prima a gennaio e poi a maggio. Il Tar ha evidenziato come la certificazione depositata per attestare il non possesso di immobili nel Paese d’origine da parte del cittadino dello Sri Lanka è risultata non sufficiente e riferita soltanto a una provincia del Paese asiatico. Inoltre, il cittadino cingalese avrebbe affermato che nella repubblica di Sri Lanka non sarebbe riconosciuta la proprietà edilizia privata; ma questa sua affermazione non ha trovato alcun riscontro.

Di Stefano (Fi): “E’ il Pd che sta dalla parte di chi viola legge”

“Per la terza volta il Tar ci dà ragione e ciò testimonia che applichiamo la legge in modo regolare, senza alcuna discriminazione né corsia preferenziale verso qualcuno” ha dichiarato il sindaco di Sesto San Giovanni, Roberto Di Stefano. “In questo modo tuteliamo, come già detto dal Tar, sia i cittadini italiani sia gli stranieri in regola coi documenti: le leggi vanno rispettate da tutti, altrimenti finiremmo per penalizzare e discriminare le persone in difficoltà che presentano tutti i documenti sulle loro proprietà. La sinistra non fa altro che attaccarci sulle modalità di assegnazione delle case popolari, gridando al razzismo, ma il risultato è chiaro ed è anche certificato dai giudici: il Pd evidentemente sta dalla parte di chi non rispetta la legge, al contrario nostro. Niente più niente meno. E proseguiremo su questa strada per aiutare chi rispetta le regole e si trova davvero in difficoltà”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Quello dello Sri Lanka si paga l’affitto,visto che diversi di loro oltre scadere il fisco spediscono i soldi nel loro paese.

Commenta