Roma, 29 nov – Elon Musk dalle pistole sul comodino alla guerra annunciata ad Apple. Il neo proprietario di Twitter da spettacolo sul suo social network, attirando una prevedibile valanga di polemiche. Poi si scaglia contro l’azienda di Cupertino, che avrebbe minacciato di togliere l’app del suo social newtork dal negozio online da essa gestito.

Le pistole sul comodino e le polemiche

Come riporta l’Ansa, le polemiche contro Musk si sono scatenate, soprattutto alla luce delle ultime, ennesime sparatorie che hanno insaguinato gli Usa, dopo che il neo patron di Twitter ha postato sul suo profilo una foto ritraente il suo comodino, con due pistole, di cui un moschetto, vicino ad alcune lattine di Diet Coke aperte.

In riferimento al moschetto, poi, Musk ha scritto un’altra provocazione: “Sono Musket. Elon Musket”.

Molti dei parenti delle vittime delle sparatorie hanno reagito criticando duramente Musk e la sua foto, mettendo in discussione la sanità mentale dell’imprenditore.

Musk contro Apple

Successivamente, Musk ha twittato con durezza contro Apple. Secondo il sudafricano naturalizzato statunitense, l’azienda di Cupertino avrebbe minacciato di togliere l’app del suo social network dallo store. “Senza spiegare perché”, dice Musk. Forbes, poi, riporta di un tweet di Musk, risalente a venerdì, che esprimeva l’idea di sviluppare un “telefono alternativo” nel caso in cui Twitter fosse stato bandito dagli store di Apple e Google. Una guerra tra le due (e anzi le tre) aziende, però, non piacerebbe agli investitori. “Non è ciò che vogliono vedere”, ha dichiarato l’analista di Wedbush, Dan Ives, soprattutto considerando il calo delle azioni di Tesla, crollate di quasi il 50% nell’ultimo anno.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta