Roma, 10 giu – Esplosione in Comune a Rocca di Papa, vicino a Roma. Un boato ha investito il palazzo del Comune in corso Costituente intorno alle 11,15 e anche una vicina scuola per l’infanzia. Sul posto sono al lavoro i vigili del fuoco e sono giunte diverse ambulanze. Ci sono almeno nove feriti: sei adulti tra cui il sindaco Emanuele Crestini in gravissime condizioni a causa delle ustioni riportate su tutto il corpo e tre bambini, di cui uno in codice rosso ricoverato al Bambin Gesù. Gli altri sono stati medicati sul posto. Nella zona erano in corso alcuni lavori sulla conduttura del gas e anche dopo ore nell’area permane un forte odore di gas, tanto che sono stati fatti evacuare numerosi altri palazzi.

Accanto al Comune la scuola d’infanzia “Centro urbano”

Nell’esplosione sarebbe rimasto ferito anche un impiegato municipale. Un’altra persona ferita è stata portata a Roma al policlinico di Tor Vergata. Accanto al luogo del boato c’è un edificio che ospita una scuola per l’infanzia. Secondo una prima ricostruzione, i bambini feriti si trovavano nella scuola dell’infanzia “Centro urbano” che fa parte dell’istituto comprensivo Leonida Montanari e che confina con l’edificio che è esploso. I piccoli sarebbero stati investiti dai vetri e dai calcinacci. I vigili del fuoco stanno continuando a mettere in sicurezza la zona per paura che si possa verificare una seconda esplosione. Gravi i danni all’edificio, con la facciata e alcune stanze interne completamente devastate.

Danneggiata tubazione del gas durante lavori

“Dai primi rilevamenti è stato possibile accertare che la dispersione di gas, da cui ha avuto origine l’esplosione, è stata provocata dal danneggiamento di una tubazione da parte di un’azienda terza, estranea a Italgas, che stava effettuando rilevazioni sul sottosuolo davanti al Municipio”. Lo sottolinea in una nota un portavoce di Italgas. Da una prima e parziale ricostruzione dei vigili del fuoco presenti sul posto, gli operai stavano lavorando in un cantiere stradale proprio davanti al Municipio e in maniera accidentale avrebbero rotto la conduttura.

Gli stessi operai avrebbero tentato di riparare la tubatura per interrompere la fuoriuscita di gas, senza pero riuscirci. L’esplosione si è innescata all’interno del palazzo del Comune, coinvolgendo diversi ambienti e facendo saltare tamponature interne ed un muro esterno. All’interno del palazzo si è anche sviluppato un incendio, tutt’ora in atto a causa della perdita di gas che non è stato ancora possibile interrompere, che ha coinvolto l’archivio comunale. La colonna di fumo è visibile fino alla periferia di Roma.

Chiusa la strada regionale

Momentaneamente chiusa la Strada regionale 218 di Rocca di Papa, all’altezza di Rocca di Papa, per consentire l’accesso ai mezzi di soccorso, a seguito di un esplosione all’interno del Palazzo comunale. Possibili ripercussioni sulla viabilità, si consiglia di prestare attenzione. Deviazioni al traffico segnalate sul posto a partire dalla via dei Laghi”. E’ quanto rende noto Astral Infomobilità.

Ludovica Colli

2 Commenti

Commenta