Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 20 giu – Virginia Raggi è indagata per falso e abuso di ufficio. Ora il sindaco di Roma rischia il processo per le nomine di Renato Marra e di Salvatore Romeo. La procura di Roma, nello specifico, ha chiuso le indagini per le accuse di falso e di abuso di ufficio in relazione alla nomina da parte della Raggi di Renato Marra per l’incarico di capo dipartimento per il Turismo e di abuso d’ufficio per la nomina di Salvatore Romeo a capo della segreteria. La chiusura delle indagini apre ora alla richiesta di rinvio a giudizio per il sindaco della capitale.



Gli inquirenti hanno invece chiesto l’archiviazione per la Raggi per l’abuso di ufficio riguardo alla nomina di Renato Marra, reato che però viene sempre contestato al fratello Raffaele. Per quanto riguarda poi l’esposto di Fratelli d’Italia che aveva portato la Procura ad indagare in relazione alla nomina di Carla Raineri a capo di gabinetto, la Procura ha chiesto di archiviare la posizione della Raggi. Quella però che andrebbe archiviata politicamente è la posizione che Virginia Raggi si ritrova ad avere oggi, quella di sindaco.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta