Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 11 ago- Vitrociset è un‘azienda leader nei servizi di Information and Communications Technology (Ict) in una serie di settori strategici, dalla difesa allo spazio. Martedì scorso questo gioiello dell’imprenditoria italiana è stato acquisito da Fincantieri, fra i leader mondiali nella navalmeccanica, e da MerMec, leader mondiale nei treni di misura e sistemi di sicurezza.



Un’ottima notizia per l’Italia e non solo per la nostra economia. Vediamo perché. Vitrociset partecipa a numerosi programmi internazionali, ad esempio la progettazione e lo sviluppo della strumentazione utilizzata a terra per il velivolo generazione F-35 realizzato da Lockheed Martin. L’azienda romana in questi anni è stata protagonista anche nel settore spaziale. Ad esempio la progettazione la realizzazione e la gestione dei segmenti di terra, basi di lancio e teleporti per le più importanti missioni dell’Agenzia Spaziale Europea e Italiana. Una realtà industriale che serve un ampio ventaglio di clienti istituzionali: il ministero della Difesa, l’Esercito Italiano, la Nato Support Agency, l’Agenzia Spaziale Europea e Lockheed Martin. Occupa circa 800 dipendenti e ha realizzato nel 2017 ricavi per circa 163 milioni di euro, previsti in crescita nel 2018. Ecco perché i protagonisti dell’accordo non hanno nascosto il loro entusiasmo.

Black Brain

L’AmministratoreDelegato di Fincantieri Giuseppe Bono ha così commentato: “Acquisire una società dell’importanza di Vitrociset ha una valenza strategica significativa. Questa operazione infatti, ci permetterà non solo di allargare e potenziare le nostre competenze e quelle delle nostre controllate che operano con noi in questi ambiti, ma ci consentirà anche di ampliare la gamma e la qualità della nostra offerta e di avere accesso ad un bacino di risorse altamente qualificate”. Ha partecipato all’acquisto di Vitrociset anche MerMec, gruppo impegnato a progettare e sviluppare soluzioni per diagnostica, segnalamento e manutenzione predittiva per infrastrutture di trasporti, prevalentemente ferrovie e metropolitane. Un gruppo industriale che era da tempo alla ricerca di nuove opportunità nel campo della difesa.

Quest’operazione è un virtuoso esempio che va in controtendenza rispetto a ciò che è avvenuto negli ultimi venti anni. L’Italia cresce puntando sull’innovazione tecnologica e su una sana partnership pubblico-privata. Una grande nazione non può puntare solo sul turismo.
Salvatore Recupero

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta