Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 giu – Il boss della criminalità organizzata calabrese, Rocco Morabito, è evaso dal carcere “Central” di Montevideo insieme ad altri tre detenuti. Stando a quanto riferito dal ministero dell’Interno dell‘Uruguay, i quattro prigionieri sono fuggiti stanotte attraverso i tetti della struttura, entrando poi in una casa vicina e rubando del denaro alla proprietaria. Morabito, 53 anni, è noto per essere uno dei capi della ‘Ndrangheta ed era in attesa di essere estradato in Italia, dove è stato condannato in contumacia a 30 anni di carcere per traffico di droga.

Dopo 23 anni di latitanza, il boss era stato catturato nel settembre del 2017 all’interno di un hotel di lusso della capitale uruguaiana. Morabito, durante il dibattimento in tribunale, aveva cercato in ogni modo di evitare l’estradizione, arrivando a insultare pesantemente il giudice per far sospendere il processo. Adesso le autorità uruguaiane hanno diramato un allarme nazionale, indicando un numero di telefono da contattare per fornire eventuali informazioni utili alla cattura degli evasi.

“È sconcertante e grave che un criminale come Rocco Morabito, boss della ‘ndrangheta, sia riuscito a fuggire da una galera dell’Uruguay mentre era in attesa di essere estradato in Italia”, ha dichiarato il ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Mi prendo due impegni. Primo: fare piena luce sulle modalità dell’evasione, chiedendo spiegazioni immediate al governo di Montevideo. Secondo: continueremo a dare la caccia a Morabito, ovunque sia, per sbatterlo in galera come merita”, ha poi detto Salvini.

Alessandro Della Guglia

1 commento

Commenta