Il Primato Nazionale mensile in edicola

Torino, 9 mag – Come anticipato da un post diffuso su Facebook, Francesco Polacchi stamattina ha risposto alle domande dei giornalisti in una conferenza stampa davanti ai cancelli del Lingotto per chiarire le proprie posizioni sull’esclusione dello stand di Altaforte edizioni dal Salone del Libro: “Oggi avrei voluto portare qui i libri di Altaforte e parlare dei titoli che ho pubblicato. Avrei voluto, ma non mi è stato possibile farlo, perché oggi si può parlare solo di questo libro: Io sono Matteo Salvini, la pietra dello scandalo. Ieri è stato revocato ad Altaforte edizioni il contratto dello stand che avevamo regolarmente acquistato al Salone del Libro di Torino. Reputiamo questa revoca inaccettabile e agiremo per vie legali contro la direzione del Salone”.

Sangue di Enea Ritter

“La presentazione si farà lo stesso”

Ma la guerra della casa editrice alla scure censoria dell’establishment salottiera torinese non finisce qui: “Come Altaforte edizioni presenteremo, sabato mattina e proprio nella città di Torino, il libro Io sono Matteo Salvini, insieme all’autrice Chiara Giannini. A tal proposito – ha concluso Polacchi – ci tengo ad invitare tutte le persone che hanno dimostrato di sostenere la libertà di pensiero e opinione come Feltri, Belpietro, Sgarbi, Mughini, Sansonetti, Francesco Borgonovo, Scianca, Sallusti e molti altri. Colgo l’occasione per invitarli in veste di relatori o a mandarci un videomessaggio per parlare di libertà di espressione e di pubblicazione. La presentazione avverrà questo sabato mattina alle ore 12, in una location a Torino città che comunicheremo solo nella mattinata di sabato alle ore 9″.

Black Brain


Stamattina l’autrice del libro, Chiara Giannini, ha affidato il proprio pensiero ad un post su Facebook ribadendo che la presentazione di Io sono Matteo Salvini si farà: “Oggi la democrazia è morta. Il salone di Torino ha rescisso il contratto con Altaforte, impedendomi di presentare il mio libro. Ho già dato mandato ai miei legali per querelare tutti coloro che hanno contribuito a danneggiare la mia immagine e a impedire la libertà di espressione, prevista dall’articolo 21 della Costituzione. Presenterò comunque il mio libro a Torino, altrove. Invito tutti gli italiani onesti a disertare una manifestazione che impedisce la libertà, che censura, una manifestazione che parla dei fascisti e che poi pratica l’epurazione!”.

Cristina Gauri

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. […] Il vicepremier, ricordiamo, è anche lui al centro dell’accesissima polemica di questi giorni sulla presenza della casa editrice colpevole – secondo i guardiani del pensiero unico – di “essere vicina a CasaPound” e di “pubblicare il Primato Nazionale” al Salone del libro. Infatti è il protagonista di “Io sono Matteo Salvini – Intervista allo Specchio“, di Chiara Giannini, edito da Altaforte, che verrà presentato domani a Torino. […]

Commenta