Il Primato Nazionale mensile in edicola

Meda, 5 giu – Ancora una volta un gruppo di immigrati nordafricani, ancora una volta un treno, ancora una volta un’aggressione. A Meda, poco lontano da Monza, un treno è stato sequestrato da alcuni immigrati per venti muniti, al termine dei quali è seguita una sassaiola contro il convoglio. È successo nel pomeriggio del 2 giugno, e l’esatta dinamica di quanto successo non è ancora del tutto chiara. Pare che all’origine di tutto ci sarebbe stato un normale controllo dei biglietti da parte del capotreno. Un gruppo di giovani immigrati, circa dieci e per lo più nordafricani, è stato trovato sprovvisto di biglietto e da lì sarebbe partita una lite.
Momenti di tensione talmente concitati che il controllore, secondo quanto hanno riferito alcuni testimoni, si è trovato costretto a fermare il convoglio e a chiamare i rinforzi. Una volta intervenuti i Carabinieri, i nordafricani si sarebbero dileguati per non essere identificati, in direzione del poco distante Corso Matteotti, e il treno ha potuto ripartire la sua corsa.
I testimoni non raccontano cosa sia successo davvero dentro la carrozza, dato che in pochi si trovavano nel vagone dove è scoppiato il parapiglia, ma solo quanto è accaduto una volta che il treno si è fermato. Dopo che il controllore ha bloccato la corsa, infatti, il gruppo di nordafricani è sceso sui binari e ha cominciato a prendere a sassi il convoglio. Uno dei sassi tirati, secondo quanto è stato riferito al sito mbews che per primo ha dato la notizia dei tafferugli, sarebbe finito sulla strada, dove fortunatamente nessuno stava passando in quel momento.

Meda treno sassaiola
la foto del sasso sulla strada pubblicata dal sito mbnews

In rete sono finite le foto della sassaiola, e quella del grosso sasso sulla strada che avrebbe potuto provocare seri danni se qualcuno fosse passato in quel momento. In città la gente, i pendolari soprattutto, è preoccupata e non si sente più sicura.
Anna Pedri



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Grazie piddini vergognosi, ancora un vostro gradito regalo,vergognatevi. Per cui queste risorse pseudo umanoidi , per lo più feccia africana analfabeta, dovrebbero garantire un futuro radioso al nostro paese……….??? Meglio ridere per non piangere, i parassiti e nullafacenti sinistri nelle loro menti annebbiate fanno finta di non saperle tali notizie……. Anzi per loro gli italiani possono morire , meglio la feccia africana………che schifo.

Commenta