Roma, 24 dic – Sul Qatargate mancava soltanto l’opinione di Piero Fassino. Parere ovviamente non richiesto né atteso, ma in ogni caso tra il divertente e il tragico, come da tradizione dei quartieri del Nazareno. Un parere che conferma una “qualità” endemica della sinistra: la cosiddetta “faccia tosta”. Insomma, un bel regalo per la vigilia di Natale.

Qatargate, Fassino “Siamo perbene, basta”

Il Qatargate sta imbarazzando la sinistra europea oltre che quella italiana, ma per Piero Fassino sono aggressioni brutte cattive contro un partito di eroi (o quasi), ovvero il Pd, che difende senza remore nel corso di una diretta a Radio Immagina. “Una campagna di aggressione”, dice, diretta verso il Pd che “non può essere accettata”, visto che al suo interno “migliaia di amministratori, dirigenti, militanti che da nord a sud svolgono ogni giorno la loro attività con coraggio ed onestà”.

De santi, questi piddini. Di più, “una comunità di gente perbene, a tutti i livelli istituzionali, con rappresentanti che fanno del rigore e della trasparenza, il loro faro. Serve uno scatto di orgoglio per respingere campagne di discredito comprese le continue denigrazioni sul nostro congresso, spesso condotte peraltro da chi in vita sua, non ha mai amministrato nemmeno un condominio”. Fassino parla anche della manovra economica in modo molto critico, e su questo è difficile dargli torto: “È una manovra che dimostra come il Governo non abbia progetto, né visione. Hanno cambiato versione ogni giorno”.

Quando diceva: “Abbiamo una banca”

La frase “abbiamo una banca?”, è negli annali della storia della seconda Repubblica. Fassino la pronunciò nel 2005, durante una conversazione intercettata dai pm, tenuta con il manager Giovanni Conforte. Al tempo, Unipol tentava una scalata a Bnl. Fa un po’ sorridere, visto quel precedente, che l’esponente piddino oggi si esponga così tanto. Ma soprattutto in questo modo.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Ma che parlino della ennesima, grave figura di m. che hanno fatto fare all’ Italia. Salvo pochi onesti con un po’ di comprendonio, in europa per ora si sottolinea maggiormente l’ italianità della porcata da pezzenti, trafficanti e ladri. Se non saltano fuori altri (non sarà facile perché altri eventuali sanno bene come muoversi e proteggersi senza contanti ed immediatezza), questo resta il fatto di una gravità inaudita e incancellabile.
    Circa la banca, siamo sempre lì… era la prima per i pezzenti, mentre Mps era per i signori color rosso paraculo.

Commenta