Il Primato Nazionale mensile in edicola

Trieste, 28 feb – Aveva destato polemiche lo spot elettorale che CasaPound Italia aveva in parte girato al sacrario militare di Redipuglia. Il complesso monumentale, sito in Friuli-Venezia Giulia, ospita circa 100 mila caduti nella Prima guerra mondiale. Nel video incriminato Simone Di Stefano, candidato premier di CasaPound, sale le scalinate del monumento esortando gli italiani a difendere la storia della nazione: «Nei momenti difficili, noi italiani abbiamo saputo unirci e combattere per difendere i nostri confini e quanto fatto dalle generazioni precedenti. Dobbiamo tornare a essere una nazione libera e forte. Oggi l’Italia è in pericolo, tocca a te difenderla. Questa volta vota più forte che puoi».

Tra le voci più critiche contro il video, a parte quella dell’immancabile Anpi, si era distinta quella di Sergio Bolzonello, vicepresidente della Regione ed esponente Pd: «Il Sacrario rappresenta un luogo importante di riflessione e memoria, un monumento ai caduti di una guerra terribile e proprio per questo mai mi sarei permesso di utilizzare un cimitero di guerra per la propaganda elettorale. Ricordo che una delle conquiste più grandi di questa epoca è stata la pace e penso che da quei caduti venga alle nuove generazioni il monito di vivere in un mondo senza guerre». A prescindere da questa interpretazione alquanto ardita (i soldati combatterono per Trento e Trieste italiane, non per la “pace”), Simone Di Stefano non ha fatto attendere la sua risposta: «Gli unici che hanno titolo per calpestare quel sacro suolo senza far rivoltare nelle proprie tombe i soldati che lì riposano sono proprio gli esponenti di CasaPound. Quei soldati non sono morti affinché oggi la patria fosse schiava dei potentati della Ue, invasa dagli immigrati, vilipesa in ogni possibile senso, materiale e spirituale, ma affinché cento anni dopo ci fossero ancora giovani disposti a tutto per l’Italia. E quei giovani siamo noi».
Ad ogni modo, oggi i militanti di CasaPound Friuli-Venezia Giulia sono passati a un vero e proprio contrattacco. In un video pubblicato su Facebook, gli attivisti della tartaruga frecciata documentano lo stato di abbandono del sacrario di Redipuglia: lapidi divelte, marmi e gradini danneggiati, nomi dei caduti divenuti illeggibili. I militanti di CasaPound – che si sono peraltro distinti, con il progetto Italiani in trincea 15-18, per aver curato di propria tasca la manutenzione di alcuni monumenti della Grande Guerra – puntano così il dito contro la Regione, pronta a far polemiche per colpire l’avversario politico, ma inerte quando si tratta di onorare la memoria dei Caduti.

Vittoria Fiore

La tua mail per essere sempre aggiornato

8 Commenti

  1. Non ci poteva essre migliore risposta a chi vuole cancellare la nazione Italiana dalle carte geografiche !!
    Mio nonno muori’ nella 2a Guerra Mondiale dopo avere combattuto anche nella 1a. Oggi anche
    lui ,insieme a tutti gli altri soldati che si sacrificarono, si rivolterebbe nella tomba se non ci fossero ancora patrioti che riescono ad apprezzare il sacrificio che la loro generazione ha fatto per l’Italia .

  2. Per vostra informazione e` gia` stato appaltato e avviato il cantiere di restauro di tutto il complesso.
    basta informarsi

  3. Udire il raglio del piddino di turno che pontifica a vanvera su storia,patria e onore auspicando che dica qualcosa di sensato è come sperare che il letame lurido dei centri sociali partorisca una sana giornata di studio o lavoro al posto del solito spaccio e consumo di droghe varie………ma come, dopo aver sputato per anni sulle nostre forze armate , riducendo parte della nostra gloriosa marina a taxi per la variegata feccia africana , il tipico piddino comunistello ci racconta la favolina del sacrilegio al sacrario da parte del cattivo fascista…….per cui il problema non risiede nel fatto che spendiamo miliardi di euro per farci invadere da delinquenti africani e che lo spaccio sia il lavoro più gettonato fra queste canaglie , risorse boldriniane ,oppure che queste bestie lupine abbiano fatto a pezzi una ragazza………i problemi sono i rigurgiti fascisti……..nel frattempo il sacrario si presenta in uno stato di pre-fatiscenza e coloro che hanno con onore difeso il suolo patrio sono doppiamente offesi dai piddini sororenziani………in primis il sacrario lasciato nel degrado e secondariamente i milioni di euro spesi e gettati al vento per accogliere una feccia analfabeta che ci umilia e ci impoverisce quotidianamente……..pensandoci bene per la sinistra vale di più un africano invasore di un italiano fisiologicamente in salute , figuriamoci che rispetto possano avere i sinistri per gli italiani periti e caduti con onore nella grande guerra…………resta poco da dire, se non che, in cinque anni di dittatura comunista i sudditi e gli schiavi italici hanno visto spendere fondi e sprecare risorse per immigrati vari ed islamici poligami mentre per i patrioti di casa nostra restano la polvere e l’abbandono………che strano il nostro paese.

  4. vergognosa vendita dell’Italia questo è il 5 stelle un comico faccia di tola,bronzo, se volete capire il milanese molti Italiani stiano attenti a votare questa accozzagliap

  5. ok dobbiamo stare attenti e chinarsi davanti a questa signora, una vergognosa immagine di un Italia fallita senza spina dorsale

  6. Premesso che non sono fascista,mio padre era un vero partigiano, pertanto ,quelli che si dichiarano antifascisti e hanno se gli va bene neanche visto un vero fascista, si permettono di dare pagelle. La smettano !!! Hanno rotto i coglioni , ci sono fra questi la Boldrini e altri buffoni

  7. I nostri caduti si vergognano e si girano nella tomba nel vedere come i merdosi partigiani i merdosi politici di sinistra hanno ridotto l’Italia per cui hanno combattuto sono morti per tenere libera la nostra nazione dall’invasore crauto e da chiunque altro ed adesso i comunisti schifosi hanno trasformato la nostra nazione in una discarica di razze varie dagli zulu ai mori agli zingari bella nazione avete fatto la vergogna del mondo dove gli onesti e gli italiani sono perseguitati mentre i delinquenti i pazzi e gli stranieri furbi che non rispettano nulla della nostra nazione sono venerati ed aiutati è per questo che i nostri nonni hanno combattuto e perso la vita?Non penso proprio ma questo i politici di merda rossi i magistrati rossi ed il vaticano lo ricordano mai?E fingono di non saperlo ma noi di destra glielo ricorderemo sbattendoli fuori dalla nostra nazione .Andate in Africa o a fare i servi alla Germania che abbiamo sempre combattuto nella storia e ripristiniamo la leva militare che abbiamo una gioventù smidollata senza valori e palle sveglia Italia e veri italiani .

  8. Quando sono stato a Redipuglia mi sono commosso, salendo quella imponente scalinata. Mio nonno è morto nella Grande Guerra ed è sepolto a Oslavia.Non so cosa c’entri l’Anpi con Redipuglia.A questa ANPI andrebbero tolti i finanziamenti di “Pantalone”. È uno scandalo che il Sacrario sia stato lasciato al degrado.Non ci sarebbe dovuto essere,come detto, uno stanziamento per restauri,ma una manutenzione continua visto il simbolo che Redipuglia è per la Patria.

Commenta