Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 11 nov – Il 25 agosto scorso il sindaco di Benevento Clemente Mastella aveva multato Matteo Salvini per un evento elettorale senza mascherina. Ebbene, il leader della Lega ha pagato la sanzione: 280 euro più nove di spese di spedizione.

L’evento elettorale a Benevento

Nel pieno della campagna per le regionali in Campania, la scorsa estate, Salvini era andato in visita a Benevento per incontrare elettori e simpatizzanti della Lega, in via Traiano. L’ex ministro dell’Interno, durante la manifestazione non aveva indossato la mascherina nonostante l’obbligo che allora (bei tempi…) imponeva di utilizzare i dispositivi di protezione dopo le 18 in assenza di distanze di sicurezza. Motivo per cui con tanto di dichiarazione pubblica il primo cittadino Mastella aveva multato il leader leader del Carroccio, che ora ha saldato il conto del verbale della Polizia Municipale. “Non utilizzava, durante la manifestazione, il dispositivo di protezione individuale in spazio aperto al pubblico – avevano scritto i vigili – dove per le caratteristiche fisiche del luogo si era formato un notevole assembramento di persone”.

Mastella: “Comportamento in totale spregio alla normativa”

Un caso che aveva scatenato polemiche, tanto che Mastella aveva chiarito che “la manifestazione era avvenuta senza autorizzazione e in concomitanza con un’altra di protesta. Un comportamento – aveva rincarato la dose l’ex Dc – in totale spregio alla normativa, che obbliga tutti dalle ore 18 in poi a indossare le mascherine anche all’aperto e in circostanze di potenziali assembramenti”. Insieme alla somma versata dal leader del Carroccio alla Polizia municipale di Benevento è arrivato anche il pagamento di un altro esponente della Lega – il segretario regionale Nicola Molteni – come riporta la stampa locale, che fa presente che “nelle prossime settimane, dovrebbero essere notificati anche i verbali ai dirigenti locali del partito che parteciparono alla manifestazione“. Infatti in seguito alla manifestazione, la Polizia municipale ha avviato, con l’ausilio di foto e immagini video, l’identificazione di tutti i presenti che si erano raggruppati intorno a Salvini, senza indossare la mascherina.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Salvini è un cappone: un castrato col cervello di una gallina ed un venduto falso oppositore a questo governo e vero sostenitore della DITTATURA SANITARIA

  2. Che buffonata. La polizia municipale che perde tempo a visionare foto e filmati di un evento di mesi fa, come se servisse a qualcosa in ambito sanitario, solo per stupido zelo sanzionatorio.

    E Salvini che anziché denunciare un vero e proprio sopruso e ridicolizzare questa roba, paga pure e sta zitto. Ormai si è venduto anche lui alla religione della mascherina, che pagliaccio.

Commenta