Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 mar – E’ suo malgrado destinato a diventare un tormentone il ragazzo del video girato l’altra notte nel commissariato di Tor Pignattara. Lo avevano condotto lì le forze dell’ordine dopo averne perquisito l’abitazione per droga, ma appena raggiunta la struttura il giovane romano ha iniziato a dare in escandescenze sfondando a testate e a pugni la parete della sala d’attesa. Prima ha invocato l’intervento di un avvocato, poi ha ripetuto di esser stato sequestrato, mentre devastata le pareti della stanza, spargendo intonaco e calcinacci ovunque: solo grazie allo spray urticante spruzzato da uno degli agenti è stato possibile ridurlo a più miti consigli. Ma per poco: al momento di essere accompagnato in ospedale, ha aggredito tre agenti poi refertati con prognosi di 5, 4 e 3 giorni. Il giovane è stato arrestato per droga, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta