Roma, 10 lug – La zona intorno alla stazione Termini di Roma e del rione Esquilino è ormai fuori controllo. Oltre al consueto degrado causato in buona parte da una forte presenza di immigrati irregolari e sbandati, in questi giorni si sono susseguite diverse risse tra africani, quasi sempre causate da motivi di spaccio. E’ possibile che il tutto sia legato all’operazione condotta dal Commissariato Esquilino l’altro ieri, che ha portato all’arresto di 5 pusher e al sequestro di circa 1.300 dosi di droga tra hashish e marijuana. L’operazione aveva riguardato in particolar modo la piazza di spaccio del Parco del Colle Oppio, gestita principalmente da africani. A poche centinaia di metri da piazza Vittorio, altro centro nevralgico del quartiere (e altra piazza di spaccio), dove domenica mattina si è verificata una rissa tra africani sedata solo dall’arrivo di alcune volanti delle forze dell’ordine.

Piazza Vittorio, la polizia interviene per sedare una rissa tra africani

Poche ore più tardi, nel tardo pomeriggio di domenica, un’altra rissa è scoppiata questa volta nei pressi della stazione Termini. Anche questa conclusa con l’intervento delle forze dell’ordine e il conseguente arresto di un pusher. E’ la situazione a cui fa riferimento il video che abbiamo pubblicato in esclusiva, che racconta la difficile situazione di via Giolitti, la strada che costeggia la stazione Termini e che ormai è diventata terra di nessuno.

Davide Romano

1 commento

Commenta