Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 aprile – Due esponenti di CasaPound Italia, Francesco Chiricozzi di 21 anni e Marco Licci di 19, sono stati arrestati con l’accusa di stupro. I fatti sarebbero avvenuti a Viterbo il 12 aprile scorso. Stando alle ricostruzioni della Procura, i due avrebbero offerto da bere alla donna, un’italiana di 36 anni, per poi invitarla in un altro locale per tentare un approccio sessuale. Al rifiuto della donna l’avrebbero colpita in volto e poi stuprata. Durante le perquisizioni gli agenti della Digos e della squadra mobile hanno ritrovato i video del presunto stupro sui cellulari dei due giovani. Il materiale sequestrato e gli accertamenti in ospedale hanno convinto la Procura a far scattare le misure cautelari.

CasaPound ha deciso di espellere in via cautelativa i due. Francesco Chiricozzi è anche consigliere comunale di minoranza nel piccolo centro di Vallerano. “In attesa che la giustizia accerti la verità dei fatti, CasaPound ha deciso di espellere in via cautelativa i due militanti del Movimento arrestati nel viterbese per violenza sessuale, vista la gravità delle accuse contestate”. Lo fa sapere in una nota il presidente di CasaPound Italia Gianluca Iannone, annunciando inoltre che “domani Francesco Chiricozzi formalizzerà le sue dimissioni da consigliere comunale di Vallerano”.

Anche il segretario nazionale di CasaPound, Simone Di Stefano, è intervenuto: “Qualora risultasse colpevole auspico una pena durissima! Come per ogni altro infame stupratore”. Il presunto stupro è subito diventato un caso mediatico. “I balordi che hanno violentato questa ragazza la pagheranno cara. Se quanto riporta la stampa in queste ore corrisponde al vero mi auguro si facciano 30 anni di galera. La mia vicinanza e tutto il sostegno possibile alla donna e alla sua famiglia”, ha detto il vicepremier Luigi Di Maio.

Dura anche la posizione di Salvini: “Nessuna tolleranza per pedofili e stupratori: la galera non basta, ci vuole anche una cura. Chiamatela castrazione chimica o blocco androgenico, la sostanza e’ che chiederemo l’immediata discussione alla Camera della nostra proposta di legge, ferma da troppo tempo, per intervenire su questi soggetti. Chiunque essi siano, bianchi o neri, giovani o anziani, vanno puniti e curati”. 

Davide Romano

La tua mail per essere sempre aggiornato

8 Commenti

  1. Seguite molto bene la vicenda, perché recentemente ci sono stati falsi casi di stupro e questa mi sembra un’occasione troppo ghiotta per screditare CasaPound. Non vi buttate sul carrozzone dei colpevolisti. Mancano le dichiarazioni dei due.

Commenta