Il Primato Nazionale mensile in edicola

Dopo mesi di indiscrezioni e smentite, l’implementazione delle chiamate vocali su WhatsApp sembrerebbe imminente. La “soffiata” è arrivata da alcuni utenti in possesso dell’ultima versione per Android (l’ultima non ancora disponibile sul canale ufficiale del Play Store di Google) che si sono trovati sul proprio smartphone la funzione di chiamata (probabilmente per errore, considerati i tanti bug riscontrati).

Il primo a riportare l’accaduto è stato un utente indiano su Reddit, che ne ha pubblicato immagini e video. A cui sono seguiti commenti e segnalazioni di altri utenti. Molte delle schermate pubblicate sono state successivamente rimosse perché contenenti i dati personali e sensibili, ma uno dei video è sopravvissuto su YouTube e mostra chiaramente la funzione.

La schermata è semplice e intuitiva: una tabella per le chiamate, affiancata dalla cronologia delle chat recenti, a cui si aggiunge un pulsante dedicato alle telefonate, con la possibilità di mettere la conversazione in vivavoce, insonorizzare il microfono e passare contemporaneamente alla chat testuale.

Considerando che l’anticipazione delle chiamate vocali era arrivata durante l’ultimo Mobile World Congress del 2014, è molto probabile che l’annuncio delle chiamate vocali su WhatsApp venga dato per l’edizione di quest’anno della kermesse spagnola, che si terrà tra un mese a Barcellona.

Commenta