Il Primato Nazionale mensile in edicola

Sul mercato esistono diverse tipologie di forbici da potatura; un modello molto apprezzato dagli appassionati di giardinaggio sono proprio quelle elettriche che, grazie alla loro avanzata tecnologia, facilitano qualsiasi operazione di potatura. Vediamo insieme quali sono le caratteristiche che devono avere le forbici elettriche per potare, quindi vi daremo alcuni consigli su come scegliere il modello più efficiente e funzionale.



Comodità e maneggiabilità: l’importanza dei materiali

Tra gli elementi che vanno ad inficiare sulla resa di una forbice elettrica da potatura troviamo senz’altro la comodità e la maneggiabilità; una forbice troppo pesante diventa difficile da maneggiare, la precisione di taglio diminuisce e, di conseguenza, aumenta la possibilità di effettuare una potatura sbagliata. Consigliamo inoltre di utilizzare, soprattutto nel caso di lunghi e importanti lavori di potatura, forbici elettriche dotate di presa ergonomica: lo sforzo sarà minore e la potatura meno faticosa.

Altro elemento da non sottovalutare sono i materiali costruttivi; una forbice elettrica deve essere solida e resistente, deve quindi garantire una stabilità ottimale durante le diverse operazioni di taglio. I materiali devono essere di alta qualità; le plastiche, come anche le lame, devono essere robuste, in grado di resistere a sforzi e carichi piuttosto importanti e pesanti.

Autonomia e durata della batteria

Ogni forbice potatrice elettrica è stata progettata per un utilizzo specifico: in commercio, infatti, è possibile trovare forbici pensate per un utilizzo più sporadico, ma anche modelli più avanzati adatti ad un uso professionale.

In generale, i modelli più economici sono pensati per effettuare svariate operazioni di potatura. Sono più leggeri e hanno un’autonomia della batteria minore rispetto a modelli più professionali. Perfette per effettuare piccoli lavori di potatura, rappresentano la soluzione ideale per chi è alla ricerca di una forbice versatile e facile da utilizzare. Questi modelli più economici, vista la poca autonomia della batteria, sono indicati soprattutto per la manutenzione di piccoli giardini, alberi e piante aventi rami non troppo robusti.

I modelli più avanzati, invece, sono pensati per un utilizzo più professionale: la batteria è progettata per durare diverse ore e per garantire una potatura continua. Questi modelli inoltre, possono essere venduti con delle batterie di ricambio, da sostituire all’occorrenza.

Struttura e design delle forbici elettriche per potare

Qualsiasi tipologia decidiate di acquistare, le forbici elettriche per potare sono costituite da:

  • una comoda impugnatura che garantisce una buona presa e una maggiore precisione di taglio;
  • lame ben affilate che possono essere di diverse dimensioni e intercambiabili tra loro;
  • pulsante di accensione e spegnimento;
  • una o più batterie ricaricabili ed apposito caricabatteria.

Nei modelli più avanzati e costosi, le forbici elettriche, possono essere dotate di un comodo display elettronico dove è possibile regolare alcuni elementi come la velocità di taglio, l’apertura e il punto d’incontro delle lame.

Le forbici potatrici a batteria, che siano modelli più economici pensati per un utilizzo domestico o modelli più professionali, possono essere vendute insieme a pratici kit contenenti accessori utili per la potatura. Incluse nella confezione, potrete trovare comode sacche o valigette contenitive che facilitano il trasporto e la conservazione della forbice, lame intercambiabili da scegliere a seconda dell’intervento di potatura da effettuare ma anche guanti o gilet protettivi da indossare durante le operazioni di potatura.

Quale forbice elettrica scegliere: guida e consigli d’acquisto

Prima di acquistare una forbice elettrica per potare vi consigliamo di valutare con attenzione la portata di lavoro che deve svolgere: scegliete un modello più economico e leggero se pensate di utilizzarla per effettuare piccoli interventi di potatura. Al contrario, scegliete un modello più resistente e solido se avete bisogno di effettuare potature frequenti e di ampio raggio.

Al momento dell’acquisto valutate, inoltre, l’autonomia della batteria, la velocità di ricarica, le indicazioni di utilizzo e il peso della forbice. Come abbiamo visto nei precedenti paragrafi, tutti questi elementi vanno ad inficiare sulla resa e sulle prestazioni della forbice stessa, oltre che sul prezzo vendita.

Effettuare una potatura precisa è importante per garantire la naturale crescita di una pianta; ecco perché è necessario scegliere una forbice elettrica adeguata alle vostre esigenze.

Che si tratti di un modello più economico o più professionale non fa differenza, le forbici elettriche per potare devono essere resistenti in ogni loro componente, facili da utilizzare e devono garantire la massima sicurezza in ogni occasione e per qualsiasi tipo di intervento.

 



La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta