Il Primato Nazionale mensile in edicola

finecat_2015-2Palermo, 7 apr – Saranno il maggiore chimico tedesco vivente, Manfred T. Reetz, e l’Accademica delle scienze della Russia Irina P. Beleteskaya ad aprire mercoledì 8 aprile al Palazzo Steri di Palermo i lavori del Simposio internazionale FineCat 2015.

Organizzato congiuntamente dal Cnr e dall’Università di Palermo e dedicato alla memoria del professor Roberto Triolo recentemente scomparso, il meeting vede  l’intervento in Sicilia di alcuni dei più innovativi scienziati nel campo della chimica a livello internazionale, inclusi l’austriaco Oliver Kappe dell’Università di Graz e il brasiliano Rodrigo de Souza dell’Ateneo di Rio de Janeiro.

Palermo – sostiene il chairman della conferenza, Mario Pagliaro — si conferma sede di attività di studio e ricerca di livello internazionale nel campo della chimica ‘verde’ e della sostenibilità, declinate nella pratica”.

Fra i temi della conferenza, lo sviluppo evolutivo accelerato “in provetta” degli enzimi per sintesi chimiche pulite e selettive. Ma anche la produzione eco-compatibile e low cost dei farmaci “generici” per i Paesi in via di sviluppo.

oled_tv
Tecnologia OLED per l’elettronica ultra-sottile applicata agli schermi TV

Giunto alla quarta edizione, il simposio FineCat di Palermo è divenuto uno dei principali appuntamenti in Europa nel campo dell’innovazione nel campo della chimica fine, un settore centrale dell’economia europea cui si deve la produzione di buona parte delle sostanze ad alto valore aggiunto usate nei settori industriali più avanzati, inclusa la nuova elettronica “flessibile” e ultrasottile basata su molecole organiche come gli OLED.

E’ solo investendo sui giovani, sulle tecnologie ‘green’ e sulla cooperazione scientifica internazionale con i Paesi scientificamente più avanzati – dice Leonardo Palmisano, il cui Gruppo di ricerca in fotocatalisi all’Ateneo di Palermo è fra quelli più citati a livello mondiale — che si possono creare le condizioni per uno sviluppo nuovo e migliore della Sicilia”.

Con questa importante iniziativa, Palermo e la Sicilia si confermano quale polo mondiale di eccellenza scientifica e tecnologica nella chimica fine e sostenibile, così come nel campo delle energie rinnovabili, attraverso il Polo solare della Sicilia e il Polo della Bioeconomia recentemente presentato a Caltagirone.

Francesco Meneguzzo

2 Commenti

Commenta