Il Primato Nazionale mensile in edicola

Montesilvano, 5 mar – Tutti hanno voglia di divertirsi di questi tempi, ma purtroppo il decreto del Governo sul coronavirus parla chiaro: vietati gli assembramenti di persone, stadi vuoti e addirittura bisognerebbe rispettare la distanza di un metro l’uno dall’altro. Vale per tutti, tranne che per i fan di Elettra Lamborghini, a quanto pare.

La Lamborghini in Abruzzo

In un centro commerciale della città di Montesilvano ieri pomeriggio una folla di fan della Lamborghini si è riunita per vedere la propria beniamina. Come giustamente fa notare AbruzzoLive, forse non era il momento migliore per mettere a punto l’evento. Tra gli accorsi molti bambini ansiosi di vedere la cantante reduce da Sanremo, e questo nonostante nella giornata di ieri si temesse per la (poi realizzatasi) chiusura delle scuole per motivi sanitari, ovvero per scongiurare il contagio da coronavirus. Il presentatore dell’evento, nel video condiviso dal centro commerciale Porto Allegro, ricorda ai fan della Lamborghini di limitare i “contatti diretti” per questioni di sicurezza. Ma tra una folla simile, come si possono evitare i contatti? Guardate con i vostri occhi quanti bimbi e bimbe ci sono nelle prime file del pubblico. Molti utenti non hanno mancato di manifestare il proprio sconcerto nei commenti al video: “Fra quella gente magari anche mamme spaventate da Coronavirus che chiedevano le scuole chiuse per il bene dei figli!” commenta qualcuno. Qualcun altro scrive: “Con il coronavirus in corso, scuole chiuse ecc. Voi non avete rimandato l’evento?”

Eppure il decreto parla chiaro

Il decreto firmato oggi dal premier Giuseppe Conte ha praticamente messo l’Italia in quarantena. Scuole e università chiuse fino al 15 marzo,  il campionato di calcio che prosegue ma a porte chiuse per un mese, lo stop a tutti gli eventi affollatidistanza di sicurezza di un metro per tutti i cittadini. Sempre secondo questo decreto, sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza tra persone di almeno un metro. Insomma, il Governo fa – in ritardo – tutto il possibile per “salvare” i cittadini italiani dal coronavirus. Nei centri commerciali c’è chi lamenta un calo drastico degli introiti perché la clientela è spaventata dal Covid-19. E ieri centinaia di persone tra cui moltissimi minori hanno sfidato i divieti per incontrare Elettra Lamborghini. Dove sta la verità?

Ilaria Paoletti

2 Commenti

  1. Folla per una cicciona tamarra rifatta che non sa fare niente… A dimostrazione di un paese sempre più demenziale!

Commenta