Il Primato Nazionale mensile in edicola

Sanremo, 5 feb – Molti di voi ricorderanno Pedro, il concorrente de L’Eredità che mise a dura prova i nervi di Amadeus, futuro conduttore del Festival di Sanremo. Il battibecco tra i due è ormai diventato un cult, soprattutto la risposta che Pedro rifilò ad Amadeus. E adesso il povero conduttore se lo vede pronto a rompergli le uova nel paniere anche a Sanremo dove Pedro si è riscoperto “femminista”.

“Amadeus fai un passo indietro”

Pedro Valti è a Sanremo ed è pronto a molestare Amadeus. Ieri l’ex concorrente de L’Eredità si aggirava davanti al teatro Ariston con un cartello che recava queste parole: “Amadeus fai un passo indietro e vai a casa a preparare la cena, pasta e fagioli con la cipolla”. Il riferimento è sia alla frase che lo ha reso celebre, quel “per me è la cipolla” che mandò su tutte le furie il conduttore, sia alla frase che lo ha reso  il gran visir di tutti i maschilisti, ovvero quella rivolta da Amadeus a Francesca Sofia Novello, la fidanzata di Valentino Rossi.

Pedro il “femminista”

Come se non bastassero le critiche e le defezioni che hanno colpito il festival di Amadeus in seguito a quelle parole, ora il presentatore vedere ripresentarsi l’incubo del concorrente de L’Eredità che non si è mai ripreso dalla sua eliminazione (che attribuisce ad un supposto favoritismo di Amadeus nei confronti di un’altra concorrente) e che ora, addirittura, pur di rientrare in scena si riscopre “femminista”. “Amadeus, cosa mi combini? L’hai fatta grossa, eh? Ma ti pare il caso di parlare in questo modo? E noi, poveri cittadini utenti Rai che paghiamo il canone? Siamo costretti a subire le tue vaccate, ma nel cervello hai la cipolla?” dice il Valti in un video su Instagram, commentando la conferenza stampa di Amadeus del “passo indietro”. “Lo sai cosa ti dico? Lo faccio io un passo indietro. Faccio un passo dietro di te, per darti un calcio nel culo! Anche dopo quello che m’hai fatto, perché tu sai a cosa mi riferisco… Che cosa mi hai combinato qualche tempo fa, vero? Ma presto lo sapranno tutti! Ci vediamo a Sanremo, ragazzo. Per me è la cipolla” conclude ancora Valti.

Stalker “femministi”

Roba che se Amadeus fosse stato una conduttrice a quest’ora pure Concita de Gregorio avrebbe scritto un post strappalacrime per difenderla da uno stalker. Nel caso di Amadeus il “maschilista”, invece, nessuna solidarietà – nemmeno di fronte ad una persona, evidentemente in cerca di visibilità, che riscopre opportunamente una verve femminista e lo minaccia di calci nel deretano. Staremo a vedere.

Ilaria Paoletti

Commenta