Il Primato Nazionale mensile in edicola

Un programma televisivo senza un bravo conduttore equivale a una torta senza la guarnizione: la sostanza può anche essere gustosa, ma nessuno a primo acchito la comprerebbe.

I presentatori agiscono come il volto pubblico (o voce) nei programmi televisivi e radiofonici; sono responsabili dell’introduzione e del colloquio degli ospiti, del collegamento delle varie parti dello show e, in generale, del rendimento dell’intero spettacolo.

I presentatori televisivi intrattengono e informano il pubblico dei programmi sulle stazioni nazionali e regionali e sui canali satellitari e via cavo. Agiscono come il volto (o la voce) del pubblico su vari tipi di programmi, inclusi eventi sportivi, attualità e spettacoli di intrattenimento.

Sono anche il punto centrale degli show, responsabili di mantenerlo al ritmo appropriato, introdurre e intervistare gli ospiti e dare un carattere all’intero format.

L’aspetto, la personalità e lo stile del presentatore sono tutte parti importanti per lo show. I presentatori sviluppano i loro stili unici di conduzione durante le loro carriere, ma devono sempre lavorare secondo l’immagine, le modalità e il tono dettati dal produttore del programma.

Sono spesso assunti per un programma o una serie di programmi, in base alla loro reputazione e notorietà. La comprensione del target e di ciò che si aspetta è una parte vitale del ruolo. I relatori lavorano su tutti i tipi di programmi dal vivo o registrati, tra cui: notizie e attualità, sport, spettacoli musicali, spettacoli di chat, intrattenimento per bambini, spettacoli di giochi e programmi specialistici come viaggi, giardinaggio, storia e bricolage.

La maggior parte degli spettacoli televisivi è preregistrata, anche se il lavoro dal vivo non è raro, persino in televisione.

I conduttori televisivi più bravi vanno anche in diretta, senza farsi nessun problema, perché sanno bene come dominare la scena: questo il motivo per cui, ogni anno, è alta l’aspettativa sul personaggio pubblico scelto per condurre Sanremo, che è un grosso evento nazionale, trasmesso in tempo reale (con una minima differita).

Le persone scelte per questo incarico non soltanto devono avere delle capacità comprovate, ma anche molto amate dal pubblico a casa, che in questo modo si sentirà più indulgente a perdonare e scusare eventuali gaffe.

Ancora in questo periodo storico, nonostante la televisione è cambiata, ci sono ancora tantissimi conduttori e potreste trovarne facilmente anche stasera in tv, ma è indubbio che nella storia della tv ce ne sono stati tanti altri, che ora purtroppo sono morti o sono in pensione per motivi di età:vediamoli insieme.

Pippo Baudo

Conduttore siciliano,attualmente in pensione, ha iniziato la sua carriera tantissimi anni fa diventando in poco tempo un simbolo della RAI. Il suo merito principale è quello di aver scoperto tanti talenti come per esempio le eterne rivali Heather Parisi e Lorella Cuccarini e di aver condotto trasmissioni televisive che sono considerate quasi un pezzo di cultura nel nostro paese e tra tutti ricordiamo Domenica IN e soprattutto Sanremo, che ha portato al successo in poco tempo.

Ma la sua carriera è stata anche costellata in successi nella radio ed ha anche partecipato alla scrittura di tanti libri.

Mike Bongiorno:volto storico della televisione commerciale e cioè Mediaset:è stato uno dei conduttori sui quali Silvio Berlusconi ha puntato quando ha deciso di creare le sue reti televisive e la sua scelta è stata premiata.

Infatti Mike Bongiorno è stato protagonista di tante trasmissioni televisive di successo tra le quali ricordiamo Telemike, la Ruota della Fortuna e altre. La sua carriera era iniziata in RAI ma ha avuto il suo apice quando è arrivato a Mediaset:la sua morte è arrivata in maniera improvvisa nel 2009.

Altri conduttori da citare:

  1. Carlo Conti,
  2. Fabrizio Frizzi,
  3. Corrado,
  4. Raffaella Carrà

3 Commenti

  1. Presentatori… figure prezzolate, servili (nel senso peggiore), conformiste, acritiche… Salvo pochissimi, tra quelli citati Corrado (era neutro e solo professionale).

Commenta