Roma, 15 gen – Sono passate un po’ in sordina le dichiarazioni di Peppino di Capri, che si è espresso così sullo scontro tra Claudio Baglioni e Matteo Salvini in merito agli immigrati della Sea Watch: «Non sono razzista, ma bisogna darsi una regolata. Condivido abbastanza la posizione di Salvini, fa parte di un’inquadratura generale della situazione», ha detto il celebre cantante napoletano durante il programma Un giorno da pecora in onda su Rai Radio1.

Le affermazioni di Peppino di Capri, vincitore del Festival di Sanremo nel 1973 e nel 1976, hanno un po’ spiazzato i conduttori Lauro e Cucciari che, parafrasando un suo celebre pezzo, hanno scherzato: «Si potrebbe dire “Champagne, per brindare al governo”». E il cantante ha risposto: «Madonna, veramente, fateli lavorare un po’, poi vediamo che succede».

Il selfie di Salvini ed Edoardo Bennato

Le parole di Peppino di Capri si vanno ad aggiungere a quelle di altri cantanti e personaggi dello spettacolo che si sono pronunciati pro o contro Salvini dopo l’attacco di Baglioni. Se celebrità come Claudio Bisio si sono schierate contro il ministro dell’Interno, il leader della Lega ha potuto contare sul sostegno di Giancarlo Magalli. Ma già a suo tempo aveva fatto scalpore l’endorsement pro-Salvini di un cantante di vaglia come Al Bano, per tacere del selfie che Edoardo Bennato si fece con il vicepremier leghista.   

Elena Sempione

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here