Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 15 giu — Sabrina Salerno stamattina ha deciso di mandare in visibilio i suoi fan più patriottici facendosi ritrarre in alcuni scatti sul greto del fiume Piave. Inossidabilmente bella da trent’anni a questa parte, la 53enne cantante e showgirl che si è mostrata in costume da bagno nero, stivaletti e abitino trasparente ha stupito — positivamente — il suo seguito, corredando la fotografia di una didascalia inequivocabile: «Il glorioso Piave, fiume Sacro alla Patria e fonte di grande devozione al nostro Paese… un po’ di sano patriottismo!!!».



Sabrina Salerno immortalata sul Piave scatena i fans

Un riferimento agli eroi della Prima guerra mondiale che i fan hanno mostrato di apprezzare oltre misura. Fatta eccezione, ovviamente, per una più che sparuta manciata dei soliti «rosiconi» anti-patriottici di chiara appartenenza politica, che hanno bacchettato Sabrina Salerno bollando il Primo conflitto come «la più grande sciagura mai verificatasi nei tempi moderni». «Profondo è l’odio che l’animo volgare nutre contro la bellezza» è la frase che più si adatta a questi tristi figuri.

Black Brain

Se vivessimo in tempi sani

Se vivessimo in tempi «sani», in realtà, tempi in cui l’amore per la patria, la difesa dei confini e l’eroismo fossero valori normalmente celebrati dalla maggioranza della popolazione, un post del genere rappresenterebbe la normalità. Probabilmente non vi sarebbe nemmeno bisogno di portarlo all’attenzione del nostro pubblico. Ma viviamo in un’epoca dove spadroneggiano vip e influencer drogati di globalismo, la cui unica preoccupazione sembra quella di denunciare il catcalling o fare da amplificatore di consenso popolare per leggi liberticide; o ancora, dare sponda alle Ong e alle più bieche politiche d’accoglienza e «porti aperti». Tutto il contrario, quindi, degli ideali qui esaltati nel post di Sabrina Salerno — bella e anche brava — immortalata sul fiume Piave.

Cristina Gauri

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Caxxo, è ancora ottima e abbondante a 50 passati.
    Se c’è stato qualche alzabandiera non era certo per il Piave ahahah.

  2. […] Se vivessimo in tempi «sani», in realtà, tempi in cui l’amore per la patria, la difesa dei confini e l’eroismo fossero valori normalmente celebrati dalla maggioranza della popolazione, un post del genere rappresenterebbe la normalità. Probabilmente non vi sarebbe nemmeno bisogno di portarlo all’attenzione del nostro pubblico. Ma viviamo in un’epoca dove spadroneggiano vip e influencer drogati di globalismo, la cui unica preoccupazione sembra quella di denunciare il catcalling o fare da amplificatore di consenso popolare per leggi liberticide; o ancora, dare sponda alle Ong e alle più bieche politiche d’accoglienza e «porti aperti». Tutto il contrario, quindi, degli ideali qui esaltati nel post di Sabrina Salerno — bella e anche brava — immortalata sul fiume Piave. (Fonte: Il Primato Nazionale) […]

  3. ma quando hai la dentiera, i seni rifatti i capelli finti ma che non e’ che li porti bene ma e’ che ci hai speso moilto questa chiavica canta malissimo ha dato la fregna a tutti ma non si vede che tutta rifatta

Commenta