baggioVicenza, 24 gen – La Provincia di Vicenza autorizza la caccia ai carmorani, ritenuti responsabili dell’estinzione della trota marmorata. Come rispondono gli animalisti di Caldogno? Con un attacco a Roberto Baggio, il fuoriclasse del calcio italiano che ha reso famoso il paesino vicentino di poco più di 10.000 abitanti.

Baggio, quindi, è stato preso di mira dall’Associazione 100% animalisti a causa della sua passione per la caccia al cinghiale. Contro di lui sono stati affissi manifesti che lo ritraggono durante una sessione di caccia, appunto: “Roberto Baggio il tuo passato non cancella l’odore… Cinghiali o cormorani, nessuna differenza. Abbiamo perso la pazienza”.

Il collegamento tra Baggio e l’autorizzazione della Provincia di Vicenza in realtà è un po’ un mistero. Ma adesso non c’è ragione di aspettarsi una risposta dell’ex Pallone d’oro: a differenza dei suoi “nemici”, certe vetrine ha sempre preferito lasciarle ad altri.

Renato Montagnolo

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here