baggioVicenza, 24 gen – La Provincia di Vicenza autorizza la caccia ai carmorani, ritenuti responsabili dell’estinzione della trota marmorata. Come rispondono gli animalisti di Caldogno? Con un attacco a Roberto Baggio, il fuoriclasse del calcio italiano che ha reso famoso il paesino vicentino di poco più di 10.000 abitanti.

Baggio, quindi, è stato preso di mira dall’Associazione 100% animalisti a causa della sua passione per la caccia al cinghiale. Contro di lui sono stati affissi manifesti che lo ritraggono durante una sessione di caccia, appunto: “Roberto Baggio il tuo passato non cancella l’odore… Cinghiali o cormorani, nessuna differenza. Abbiamo perso la pazienza”.

Il collegamento tra Baggio e l’autorizzazione della Provincia di Vicenza in realtà è un po’ un mistero. Ma adesso non c’è ragione di aspettarsi una risposta dell’ex Pallone d’oro: a differenza dei suoi “nemici”, certe vetrine ha sempre preferito lasciarle ad altri.

Renato Montagnolo

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta