Roma, 1 set – La fine di agosto ed il conseguente inizio di settembre per i calciofili significano solo una cosa: finisce il calciomercato. Una sessione estiva non certo banale e con molti colpi di scena, a partire dai certificati medici presentati da alcuni giocatori- Kalinic su tutti- o da veri e propri ammutinamenti alla Kondogbia. Un affare che ha sicuramente segnato il calciomercato è sicuramente quello di Schick: visite mediche con la Juve, ma la firma non arriva per dei problemi al cuore del giovane attaccante ex Doria. Salta il trasferimento e sul giovane ceco piomba l’Inter che nonostante numerose cene con l’entourage del calciatore non riesce a comprarlo.

Morale: Schick arriva alla Roma fra l’entusiasmo del tifo giallorosso per quello che potrebbe essere il vero colpo della sessione, unito al rinnovo del fenomeno Nainggolan, insieme ad altri ottimi colpi come Kolarov e Pellegrini. Per i giallorossi, quindi, un mercato più che positivo. Voto 7.


Roma però sconfitta dall’Inter pochi giorni fa. Dopo aver illuso la tifoseria a colpi di hashtag – su tutti #interiscoming – il club nerazzurro potrebbe trovare dei colpi di mercato negli arrivi di mister Spalletti e di Borja Valero e… nella permanenza di Perisic: come il croato ci sono pochi giocatori nel panorama europeo. Un mercato comunque non del tutto soddisfacente con il mancato arrivo di un centrale difensivo che lascia il reparto con la coperta molto corta e le continue dichiarazioni discordanti di Ausilio e Sabatini. Voto 6.

Dall’Inter passiamo alla Juve, eterna rivale dei nerazzurri, che passa dal “regalare” Bonucci al Milan ad un ottimo acquisto come Douglas Costa. Mercato quindi molto tranquillo a Torino dove, onestamente, è difficile migliorare una squadra come quella bianconera. Voto 7.

E passiamo ai campioni del calciomercato: il Milan, capace di comprare un’intera squadra nuova a suon di milioni. Su tutti ovviamente spicca l’ex colonna juventina Bonucci, diventato capitano del nuovo Milan. Mercato superlativo, dunque, ma riuscirà Montella a creare una vera squadra? Voto 8.

Altro movimenti molto interessanti si sono registrati sempre a Roma, sponda Lazio, con il presodente Lotito capace di vendere lo stressato Keita al Monaco per circa 30 milioni di euro e di far arrivare il portoghese Nani. Voto 6,5.

Infine il Napoli con un solo colpo: confermare in blocco la squadra dell’anno scorso con il suo calcio spettacolo ed il recupero di Milik. Certo il caldo pubblico partenopeo si aspettava sicuramente qualche arrivo importante, ma gli azzurri rimangono una temibile minaccia al dominio bianconero. Voto 7.

Ora tocca al campo dare i suoi verdetti, coscienti del fatto che, qualsiasi cosa succeda, a gennaio inizierà un altro calciomercato.

Giacomo Bianchini

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here