Il Primato Nazionale mensile in edicola

Perugia, 21 dic – Continua a far discutere l’esame di italiano di Luis Suarez, di cui ora è stato divulgato il testo integrale. Un esame farsa, per la precisione, visto che lo stesso attaccante uruguaiano ha ammesso di aver ricevuto istruzioni ben precise su come si sarebbe svolto. Com’è noto, per il calciatore dell’Atletico Madrid la conoscenza della nostra lingua era necessaria per ottenere la cittadinanza, il che gli avrebbe permesso di essere contato come un giocatore comunitario: una condizione che avrebbe favorito ad esempio la Juventus, che aveva finito le caselle per calciatori extracomunitari, ma era comunque molto interessata all’acquisto del centravanti ex Barcellona.

Tra gli indagati, del resto, c’è proprio Fabio Paratici in persona, l’ad della Juventus, che per l’occasione si rivolse al ministro Paola De Micheli, sua amica d’infanzia. Per il momento, con le indagini ancora in corso, si è già dimessa dal suo incarico Giuliana Grego Bolli, la rettrice dell’Università per stranieri di Perugia, dove è avvenuta la prova di Suarez. Dimissioni consegnate anche dal professor Lorenzo Rocca, l’esaminatore del calciatore uruguaiano. Dal testo integrale dell’esame di Suarez emerge infatti come Rocca abbia aiutato l’esaminando, sorvolando sui molti errori da lui commessi, nonostante dovesse ripetere a pappagallo la lezioncina. In attesa di vedere come finirà questa storia grottesca, ecco come si è davvero svolta la prova del giocatore.

Il testo dell’esame di Suarez

Rocca: Una firma qui sul registro. Eccoci qua. Allora possiamo iniziare con l’esame, intanto se ci parli un po’ di lei, se si può presentare.

Suarez: Io mi chiamo Luis, sono nato in Salto, Uruguay. Quando avevo sette anni, poi Montevideo da Uruguay. Sono sposato con mia moglie da 10 anni. Ho 3 figli, una bambina di 10 anni, si chiama Delfina.

Rocca: 10?

Suarez: Un bambino Benjamin, ha 7 anni, quello piccolo aver 2 anni.

Rocca: come si chiama l’ultimo?

Suarez: ah, Lautaro.

Suarez: sì, 3 figli, io avevo in Barcelon… Barcellona, Spagna, 6 anni! Io sono a calciatore professionista…

Rini: ne abbiamo sentito parlare… ahahahaha

Suarez: a 15 anni cominciare a…

Rini: a giocare…

Suarez: a giocare! Calcio. Nazionale Uruguay, poi all’Aiax, Olanda, poi…

Rocca: da quanti anni giochi al Barcellona?

Suarez: 6 anni.

Rocca: 6 anni. E nel tempo libero che cosa ti piace fare?

Suarez: Mi piace tanto stare con la mia famiglia, nel tempo libero gioco alla playstation, con i miei figli. Dopo mi piace molto bere il mate, in Uruguay…

Rocca: in Uruguay

Suarez: fare barbecue, con i miei amici! Con mia famiglia! Stare insieme.

Rocca: Prendiamo le immagini da qui (indica un elenco sulla scrivania)

Rocca: allora! Qui hai 4 immagini, ne può scegliere 2, quelle che vuole. Se ce le può descrivere, per favore.

Suarez: questa! Ci sono 2 persone. In questa immagine ci sono 2 persone, una mamma ed un bambino. Mamma aiuta aaa, poi aiuta…

Rocca: a fare i compiti

Suarez: a fare i compiti! Eeee, bambino, una pena sul quaderno a fare… La mamma indossa una maglietta rossa. Bambini indossano camicia celeste. La mamma porta gli occhiali.

Rocca: va bene. Benissimo! Un’altra immagine

Suarez: ci sono 4 persone. Papà, mamà e bambino e bambine, a fare cibo.

Rocca: benissimo!

Suarez: il supermercato, la spesa…

Rini: la spesa… sì sì

Suarez: a mangiare. Il bambino porta cocumella…

Rini: cocomeri, ahahaha

Suarez: sì sì! Peperoni eeee

Rocca: frutta e verdura!

Suarez: frutta e verdura! Poi carrello. Mocio… molto (incomprensibile), molto felice i bambini.

Suarez: In Uruguay la famiglia è molto numerosa. Per esemple, io accolto mia famiglia molto numerosa, cinquo hermano (fonetico)… cinquo fratelli.

Suarez: 3 fratelli, 2…

Rocca: sorelle!

Suarez: sorelle! Eeee mia moglieee, altra molto numerosa famiglia. 3 fratelli. Anche in Uruguay è normale molto numerosa famiglia. In Italia…

Suarez: in Uruguay piace molto… fare tutto insieme… non molta differenza!

Rocca: è una cosa bella! Ecco lei mi diceva che anche in Uruguay le famiglie amano fare tutto insieme, per cui già, un po’ parliamo dei rapporti tra moglie e marito all’interno della famiglia. Per lo Stato italiano è importante l’uguaglianza di marito e moglie, anche davanti alla legge. Secondo lei che significa uguaglianza di marito e moglie?

Suarez: la moglie e il marito devono fare tutto insieme, dipende dalla legge fare o non fare una cosa, tutti insieme. E mia famiglia, discutiamo con mia moglie può fare qualcosa, è normale.

Rini: discutere è normale! I doveri, diciamo, nella famiglia sono gli stessi dell’uomo e della donna!

Suarez: sì sì sì.

Rocca: diritti e doveri però… ahahahahah va bene, quindi anche lei fa la spesa qualche volta?

Suarez: no no.

Rocca: ahahaha l’unica cosa… cucinare, cucinare? Anche lei?

Suarez: sì sì… Mi piace molto.

Rocca: Va bene… va bene.

Suarez: fanno molte persone, molte persone escuciano (fonetico) calciatore, calciatore.

Rocca: eh sì, immagino, immagino, la privacy non è così così facile. Andiamo verso la parte finale dell’esame.

Rocca: Quindi ci diamo del tu! Io mi chiamo Lorenzo e Luis. Tu Luis ti sei trasferito da poco in una nuova città.

Suarez: Ciao Lorenzo, tutto bene e tu?

Rocca: Io tutto a posto, grazie. Senti ormai è un po’ che vivi qui in Italia come ti trovi come stai qui a Perugia?

Suarez: bene molto contento. Famiglia molto felice, bambino scuola, ma poco preoccupato.

Rocca: preoccupato, Perché?

Suarez: porché non ho molto tempo qua a stare in famiglia, giocare alla playstation, figli, fare una cosa con mia moglie. Torno, torno il pomeriggio, alle 3, sono un po’ preoccupato

Rocca: hai troppi impegni, torni stanco dal lavoro… ee forse dovresti andare a vedere qualche posto bello con la tua famiglia, passare… una gita, una gita.

Suarez: va bene, buona idea, io parlare con mia moglie e (incomprensibile)…

Rocca: sì chiedere!

Suarez: chiedere a lui qualche…

Rocca: qualche posto?

Suarez: sì.

Rocca: allora vicino Perugia, una città molto famosa, non troppo grande, Assisi, Assisi, famosa per San Francesco, per la cattedrale di Assisi, potresti passare una giornata o domenica ad Assisi.

Suarez: buona idea, parlare con mia moglie e domenica facciamo!

Rocca: questa gita.

Suarez: questa gita.

Gabriele Costa

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta