Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 29 giu – Francia-Svizzera è stata una partita al cardiopalma fino all’ultimo faticosissimo minuto che ha consacrato gli elvetici vincitori. Protagonista assoluto, però, è stato un tifoso svizzero che con le sue espressioni è riuscito a mostrarci – ancora una volta – il miracolo del gol.



Francia – Svizzera, emozioni da infarto

Quando la Francia era ancora in vantaggio sulla nazionale della Svizzera allenata da Petkovic, il ragazzo inquadrato dalle telecamere, con un look un po’ alla Harry Potter, sembrava avere la faccia di chi ha perso tutto nella vita (una sensazione che chiunque ami il calcio ha provato una volta). La Svizzera nel pomeriggio di lunedì ha battuto la Croazia 5-3 (sempre arrivando ai supplementari). La Francia era la favorita del match. Al 15esimo del primo tempo la Svizera è andata in vantaggio con Haris Seferović. Al 54esimo la Svizzera ha ottenuto un calcio di rigore, sbagliato dal terzino del Torino Ricardo Rodriguez. In pochi minuti, poi, Karim Benzema ha insaccato la rete due volte.

La squadra di Petkovic alza la testa

Ma, come insegnava il leggendario Vujadin Boškov, “partita finisce quando arbitro fischia” quindi mai disperare. Al 75esimo del secondo tempo, inoltre, il francese Paul Pogba segna da fuori area, portando la Francia sul 3-1 e, sembra, siglando la partita. Ma non finisce così: la Svizzera si è rifatta segnando un gol all’81esimo (sempre di Seferović) per poi paregiare al novantesimo con Mario Gavranovic.

Il tifoso svizzero e la “trasfigurazione”

E alla terza rete della Svizzera il tifoso svizzero è esploso in un liberatorio grido che l’ha completamente cambiato: via la maglietta, via il cappello, è praticamente passato dalla pubertà alla maturità in pochissimi secondi. Poi, certo, il tifoso elvetico ha dovuto ancora “patire” i supplementari e i rigori, ma l’esito ha giustificato l’attesa. E adesso il ragazzo dall’Italia all’Inghilterra è divenato un fenomeno del web. Miracoli del gol.

Ilaria Paoletti



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta