Roma, 21 ott – La storia di Hitomi Hatakeda sembra quella della classica predestinata sportiva. Nel suo campo, la ginnastica, l’atleta giapponese a soli 19 anni aveva già mostrato il suo talento a livello mondiale. Ma una possibile tragedia – che ci auguriamo sia scongiurata – potrebbe stroncarne la carriera, oltre che la vita.



Hitomi Hatakeda, inizi ed affermazione

Hitomi Hatakeda si fa notare per la prima volta nel 2018, ancora minorenne, quando gareggia ai mondiali di Birmingham, dove chiude al quinto posto, e ai campionati del mondo di Doah, in una squadra che comprendeva anche Nagi Kajita, Aiko Sugihara  e Mai Murakami (il team si classificò al quinto posto). La volta però arriva a 18 anni compiuti, alle Universiadi di Napoli dell’anno successivo. Hitomi Hatakeda attira molte attenzioni su di sé, primeggiando nell’atletica individuale, di squadra, negli esercizi alla trave e alle parallele.

L’ANSA riportava al tempo la cronaca della gara in cui la nostra Lara Mori finiva seconda nella ginnastica artistica, proprio dietro alla nascente stella di Hitomi Hatakeda.

Medaglia d’argento per Lara Mori nella ginnastica artistica alle Universiadi di Napoli. Il “giglio” di Montevarchi, allenata da Stefania Bucci, con una spettacolare esibizione alla trave ha totalizzato 12.850 punti alle spalle della giapponese Hitomi Hatakeda, medaglia d’oro con 13mila punti.

Con quattro ori ad appena 18 anni, la Hatakeda aveva inevitabilmente mostrato talento per una carriera luminosa. Alle Olimpiadi di Tokyo 2020 era arrivata quinta nella gara a squadre.

Hatakeda, il terribile infortunio

Hitomi Hatakeda ha appena subito un terribile infortunio in allenamento. Come racconta Eurosport, “la ginnasta giapponese è caduta malamente dalle parallele asimmetriche mentre stava eseguendo il Komova (transizione dallo staggio basso a quello alto), ha picchiato fortemente il mento a terra, è stata trasportata d’urgenza in ospedale e i risultati dei primi esami clinici parlando di lesione al midollo spinale cerebrale e contusioni alle vertebre cervicali.”

Ci saranno nuovi esami nella giornata di oggi ma “non si nasconde il peggiore degli scenari per questa ragazza di 21 anni. Oggi era attesa in pedana a Kitakyushu per disputare la Finale all-around dei Mondiali 2021 di ginnastica artistica, a cui si era qualificata col quarto punteggio e dove avrebbe potuto battagliare per la conquista di una medaglia.”

Attualmente la ragazza è in un letto di ospedale, dolorante ma cosciente. Insieme a lei la mamma e allenatrice Yukiko e il padre Yoshiaki (bronzo Olimpiadi di Barcellona 1992).

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta