Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milan Juventus era una partita decisiva, anche se siamo molto lontano alla fine del campionato, due grandi squadre di calcio molto rivali si contendevano già lo scudetto nel giorno dell’Epifania.

Nell’elenco delle partite storiche giocate sotto il periodo natalizio possiamo inserire proprio lo scontro Milan Juventus e non è stata semplice per nessuna delle due squadre.

Nei giorni scorsi, la Juventus rischiava lo stop del comitato tecnico della sanità per la positività riscontrata di Alex Sandro. Una situazione paradossale, vista la vicenda passata del Napoli bloccato nella propria regione dalla positività di un calciatore. Alla fine, la vittoria e il risultato definitivo in campo lo hanno deciso dapprima i tecnici e poi i giudici del Coni.

Il Milan alla fine, dopo ben 27 vittorie e il primo posto in classifica mantenuto, perde il clamoroso match per due punti, al 41° ha segnato Davide Calabria, poi due volte Federico Chiesa e Weston McKennie. Vediamo come stanno reagendo le due squadre dopo il 6 gennaio.

Non cambia nulla, lo dicono Pirlo e la classifica (quasi…)

La classifica vede sempre il Milan al primo posto inseguito da Inter e Roma, al secondo e terzo posto. La Juventus è seguita dal Sassuolo che incontrerà domenica alle 20.45, poi si scontrerà mercoledì contro il Genoa negli ottavi di finale di Coppa Italia.

Pirlo intervistato da Tuttosport ha dichiarato che per la Juventus non cambia niente, “dobbiamo giocare per noi stessi e poi ad aprile vedremo”.

I bianconeri per le prossime partite si stanno già allenando, il primo lavoro in campo è stato di scarico, poi esercizi di possesso palla, domani mattina nuovo allenamento.

Con le due squadre avversarie, la Juventus ha degli interessi di mercato. Iniziamo da Nicolò Rovella, centrocampista del Genoa, acquistato dalla Juventus per 10 milioni di euro, resta in prestito alla sua squadra di origine.

Nei giorni scorsi, si parlava di un’operazione con il Sassuolo per Manuel Locatelli, il suo valore crescerà dopo l’incontro in europeo e per questo Roberto de Zerbi e Carnevali al momento hanno detto di no. Una possibile cessione forse durante l’anno ma non si sa se ad una squadra europea o alla Juventus.

L’urgenza del Milan: non ritrovarsi con sette assenze in campo

La Gazzetta descrive il Milan fino alla perdita con la Juventus una squadra che ha registrato quasi un vero e proprio record, tenendo conto della pandemia che ha tenuto fuori gioco Ibra per diverse settimane. I rossoneri hanno registrato 11 vittorie e 4 pareggi da marzo 2020. L’ultima sconfitta è stata l’8 marzo contro il Genoa a San Siro.

Milnnews risalta invece la forza d’animo di Pioli, “guai ad abbattersi”, e anche le difficoltà vissute dalla squadra con ben sette assenze, situazione che dovrebbe risolvere con le prossime scelte di calcio mercato. Il Milan cerca nuovi giocatori in centro campo, le contrattazioni sono con squadre italiane ed estere, l’ultima news è dal Brasile e per ora è tutto.

Qualche minuto della partita e pagelle

Tutte le partite di Serie A e Serie B, oltre che su Dazn e canali televisivi possono essere seguite su sitiscommesse24.com, nelle piattaforme bookmakers siete anche voi giocatori attivi scegliendo e puntando le varie quote di calcio. Tuttosport ha dato 7.5 a Szczesny per la difesa sui gol tentati del Milan, 7 a Danilo e Bonucci. 8 punti a Chiesa e 6.5 a Ronaldo per il primo tempo, il suo assit e il gioco con Frabotta. 7,5 a Pirlo per lo schema 4-4-2.

Tuttomercatoweb ha dato 6 punto a Donnarumma e Dalot, 5.5 a Kjaer, 5 a Romagnoli e Theo Hernandez. 6.5 a Calabria, 6 a Kessie e Castillejo. Pioli merita 6 punti, vince l’aver affrontato una partita contro la Juventus con 7 assenze importanti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta