Il Primato Nazionale mensile in edicola

La MotoGP è la categoria più importante per le moto da corsa, infatti qui i piloti mettono alla prova le loro abilità, guidando dei veri e propri bolidi capaci di raggiungere una velocità di 360 chilometri orari. Con l’obiettivo di proclamare il migliore pilota MotoGP, la competizione più prestigiosa, è senza alcun dubbio il motomondiale. I mondiali di moto, si svolgono in tutto il mondo, ogni paese propone un circuito differente.Considerando fattori come difficoltà e storia, ecco quali sono le piste più conosciute della MotoGP.



TT Circuit Assen 

Famoso anche come circuito della Drenthe, Assen, dal 1949 è l’unica pista sempre presente nel motomondiale, precisamente con 71 edizioni disputate. In particolare, la pista si trova nei Paesi Bassi e ad oggi è lunga 118 km, per i più esperti è un vero e proprio punto di riferimento per il mondiale.

Tutti i più grandi campioni del motociclismo, hanno vinto in questa pista. Ti basta pensare che qui Valentino Rossi ha vinto 6 volte. Clicca su questo link per scoprire i piloti che hanno marcato MotoGp, potrai approfondire la storia della MotoGP con un intero articolo dedicato. Rossi non è l’unico a livello mondiale ad aver vinto premi ambiziosi, infatti questo sport è pieno di atleti competitivi. Da Max Biaggi a Marc Marquez, il trono del motomondiale ogni anno regala rivalità e spettacolo. Apri il link e scopri chi è il pilota più titolato nella storia del motomondiale.

Autodromo internazionale del Mugello

Quando si parla di sport motoristici in Italia, il Mugello è il circuito d’eccezione. Non solo MotoGP, questo tipo di pista ha ospitato diverse gare tra cui la  Formula 1 e il Campionato Mondiale di Superbike.

Da un punto di vista tecnico, il Mugello è un percorso complesso e particolarmente veloce. Nonostante la lunghezza di gara di 120,6 km, il rettilineo più lungo della competizione e le quindici curve, i piloti riescono a raggiungere una velocità di oltre 350 km/h.

Sachsenring 

Sachsenring si trova in Germania  ed è la pista più corta di tutto il motomondiale, circa 110 km. Al contrario delle altre, si percorre in senso antiorario.

In passato spesso, sotto i riflettori, a causa della poca sicurezza caratterizzata da passaggi stradali molto pericolosi. Ad oggi, l’ultima modifica risale al 2011.  Dal 1934 al 2014 in questa pista hanno perso la vita 19 piloti.

Per concludere, se desideri rimanere informato sulle ultime novità del motomondiale, come ad esempio il calendario delle gare, collegati al sito ufficiale della competizione a questa pagina.

Allo stesso modo, per scoprire di più sul mondo del motociclismo, direttamente dal sito della Federazione Internazionale di Motociclismo puoi trovare qui documenti ufficiali, immagini e news.



La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta