Il Primato Nazionale mensile in edicola

Siviglia, 22 nov- La partita di Champion’s League tra Siviglia e Juventus non si è ancora giocata, ma già si sta parlando e scrivendo tantissimo per merito, si fa per dire, dei cosiddetti ultras del club spagnolo, il gruppo Biris Norte, notoriamente appartenente a quell’area politica che, in Italia lo sappiamo bene, altro non ha che attaccare chiunque, soprattutto se numericamente molto inferiore: il cosiddetto “antifascismo“.

Sangue di Enea Ritter

Così, come certificato negli ambienti ultras iberici, se alcuni membri si sono resi protagonisti di uno stupro di gruppo lo scorso luglio durante i festeggiamenti di San Firmino a Pamplona, ieri sera quasi una cinquantina di questi antifascisti andalusi hanno aggredito una ventina di tifosi juventini che stavano cenando all’interno di uno dei tanti locali del centro della splendida città spagnola.

Black Brain

https://www.youtube.com/watch?v=iSMPyZrW_-M

Come testimonia un tifoso bianconero, dopo la prima ondata, alcuni italiani sono riusciti ad uscire dal locale per rispondere all’agguato e proprio in quel momento i gestori del pub hanno abbassato le saracinesche lasciandoli in balia degli ultras del Siviglia, armati di coltelli e bastoni. Fino ad ora la peggio l’ha avuta un ultras della Juve che risulta ricoverato in condizioni gravi per ferite d’arma da taglio. Nel frattempo, sono in arrivo in città quasi duemila tifosi bianconeri.

Giacomo Bianchini

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta