Il Primato Nazionale mensile in edicola

Tokyo, 26 lug – Un programma tv sudcoreano si è trovato suo malgrado a chiedere scusa per il suo operato. Le descrizioni delle varie nazioni partecipanti ai Giochi olimpici, infatti, hanno decisamente lasciato a desiderare …



Le Olimpiadi secondo il canale sudcoreano

La cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo, che ha visto cambiamenti last minute causa licenziamento del regista, è stata presentata ovviamente anche in Sud Corea. Qui un canale tv ha pensato bene di dare un’illustrazione un po’ sui generis delle varie compagini nazionali e mentre sfilavano le delegazioni dei vari Paesi, fiere delle loro bandiere e pronte a tutto per una medaglia, in sovraimpressione scorrevano delle immagini un po’ degradanti che nelle intenzioni degli sceneggiatori dovevano rendere più chiaro al pubblico sudcoreano a quale Paese appartenessero gli atleti.

O cibo o disastri nucleari

L’Italia, ad esempio, Patria dell’arte, del David di Michelangelo, del Colosseo e di molto, molto altro (senza strafare, diciamo tutta roba riconoscibile anche in India) è stata presentata con una pizza. Almeno non aveva l’anans. La Norvegia, invece, sempre per rimanere in tema alimentare, è stata “spiegata” con del salmone. L’Ucraina ha forse avuto la peggio: non avendo un piatto nazionale abbastanza riconoscibile il regista sudcoreano ha pensato bene di presentarla con il disastro nucleare di Chernobyl. Simile sorte è toccata alle pover le Isole Marshall brutalmente descritte come il posto “dove gli Stati Uniti facevano i test nucleari”. Il canale tv sudcoreano è stato poi costretto a scusarsi, definendo tutto  “un errore imperdonabile”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta