Milano è sicuramente una delle prime città a livello nazionale ed europeo che si sta muovendo sempre più verso un futuro green.



Il Comune di Milano, infatti, è molto attento alla questione ambientale e cerca di sensibilizzare i propri cittadini attraverso iniziative sostenibili e con la creazione di piste ciclo-pedonali, che possano essere un incentivo nell’utilizzo di trasporti più sostenibili, quali biciclette e monopattini.

Anche a livello di nuovi progetti, la capitale meneghina sta implementando costruzioni sempre più eco-friendly, optando per un’architettura sostenibile, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale.

Per conoscere più approfonditamente gli aspetti legati alle recenti costruzioni sostenibili, qui trovate una guida che vi illustrerà quattro dei progetti ecosostenibili in città.

Bonus bici

La creazione di piste ciclabili all’interno della città ha sicuramente contribuito in modo positivo alle abitudini dei cittadini, invogliandoli sempre più all’utilizzo di biciclette in piena sicurezza.

Per favorire questo cambiamento, il Comune di Milano (così come altre città metropolitane italiane con più di 50mila abitanti) ha dato la possibilità ai propri cittadini di richiedere un bonus bici, dopo il grande successo ottenuto dalla prima introduzione del medesimo nel 2020 (di cui potete leggere maggiori informazioni qui).

Il bonus bici è un’agevolazione per la quale chiunque ne fosse interessato possa ricevere uno sconto sull’acquisto di una bicicletta o di un monopattino elettrico. Lo sconto previsto è pari ad un 30%, 40%, 60% del prezzo di vendita.

Rispetto ad una bicicletta tradizionale, inoltre, le bici elettriche hanno molteplici vantaggi e offrono diversi benefici, anche dal punto di vista della salute.

Se non si è in possesso di una bicicletta, si potrà comodamente usufruire del servizio di bike sharing offerto dalla città di Milano, che prevede l’utilizzo di una bicicletta, a fronte del pagamento di un prezzo calcolato in base ai minuti di utilizzo del servizio.

Paesaggi milanesi da scoprire in bicicletta

Che si tratti di una classica bicicletta, del servizio di bike sharing o di un’elettrica, la città di Milano offre diversi itinerari da fare unicamente pedalando, godendosi i paesaggi circostanti e scoprendo le bellezze della grande metropoli.

Ne proponiamo tre qui di seguito, illustrando le principali tappe di ogni percorso:

  • Circonvallazione interna ed esterna
  • Naviglio Pavese
  • Parco delle Cave e Bosco in Città

Gli itinerari sovrastanti sono molto differenti tra di loro, in quanto il primo si riferisce ad un percorso interamente urbano, il secondo propone una pedalata lungo il Naviglio (fiume che attraversa il cuore della capitale meneghina), mentre il terzo offre un paesaggio completamente immerso nella natura. Quindi, nella scelta dell’itinerario più adatto a voi, tenete in considerazione anche il tipo di paesaggio che vi piacerebbe vi accompagnasse durante tutto il percorso.

Circonvallazione interna ed esterna

La circonvallazione interna, nota anche con il nome di “Cerchia dei Bastioni”, è quasi del tutto percorribile in bicicletta, grazie alla presenza di una pista ciclabile che, passando per le Colonne di San Lorenzo, conclude il suo percorso in Porta Venezia, all’altezza dei famosi Giardini Pubblici Indro Montanelli. L’unico tratto in cui non è ancora presente un percorso pensato per le biciclette è in Zona Brera.

Per quanto riguarda la circonvallazione esterna, invece, ci si riferisce a tutte quelle vie di Milano che partono da Corso Buenos Aires arrivando alla periferia della città.

Qui, purtroppo, le piste ciclabili sono quasi del tutto inesistenti, però l’ampiezza della carreggiata permette alle biciclette di circolare senza difficoltà nel traffico milanese. L’unico tratto che prevede una pista ciclabile è quello in zona Darsena, che presenta appositi semafori.

Naviglio Pavese

L’itinerario del Naviglio Pavese percorre il Naviglio da Milano al Ticino.

Il lungo fiume permette di godere di un fantastico panorama, soprattutto durante le ore del tramonto, quando il sole riflette sul corso del fiume.

Durante il tragitto è d’obbligo fermarsi a visitare la famosa Certosa di Pavia, un complesso monumentale storico poco distante dal capoluogo di provincia, comprendente un monastero e un santuario.

Partendo dal Naviglio milanese e attraversando alcuni quartieri della città, si arriva fino ad un paesaggio di campagna, dove via via si vedranno sempre meno edifici e sempre più alberi e piante. Ci si ritroverà quindi immersi pienamente nella natura.

Dopo aver fatto tappa alla Certosa, se procedete seguendo la pista ciclabile, vi ritroverete nella città di Pavia, che saprà ospitarvi con i suoi magnifici punti di interesse e culturali, quali il Castello Visconteo, Piazza Duomo e il famoso Ponte Coperto.

Parco delle Cave e Bosco in Città

Per chi vuole scappare dalla città e rifugiarsi nella natura, questo è l’itinerario giusto, alla scoperta delle più belle aree verdi di Milano!

Il Parco delle Cave si raggiunge comodamente da Via delle Forze Armate, mentre il Bosco in Città si trova lungo via Novara. Entrambi i parchi sono interamente ciclo-pedonali e ospitano dei laghetti artificiali, che fanno da sfondo ad un bel pic-nic in compagnia all’ora del tramonto.

Dopo questa guida, non vi resta che fare uno controllo della vostra bicicletta, scegliere il percorso più adatto a voi e partire in sella alla scoperta di magnifici paesaggi!

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta