Il Primato Nazionale mensile in edicola

In alcuni periodi dell’anno, e in particolar modo nei cambi di stagione o a causa dello stress derivante dallo studio o dal lavoro, al nostro organismo vengono meno energie preziose per affrontare nel migliore dei modi le nostre giornate. Se a questo aggiungiamo un’alimentazione sbagliata, cioè troppo ricca di calorie, fritti e grassi saturi, allora la stanchezza che ne deriva potrebbe limitarci e farci sentire inadeguati.

Una dieta che ci aiuti a rinvigorire il nostro corpo cercherà innanzitutto di eliminare le tossine accumulate per far ciò bisognerà bere molta acqua oligominerale, almeno 2 l al giorno, e seguire una dieta depurativa che ci dia il giusto apporto di vitamine e sali minerali. Contemporaneamente alla dieta disintossicante si devono eliminare tutti quegli alimenti che potrebbero aggravare la situazione come alcolici, zuccheri semplici, bevande gassate e zuccherine e limitare formaggi grassi, insaccati e la carne rossa. Infatti il segreto per rinvigorire le nostre energia sono leggerezza dei cibi ingeriti, vitamine e antiossidanti. Ma vediamo ora più nel dettaglio quali sono le cotture da preferire e quali sono gli alimenti che non devono mai mancare nella nostra tavola.

Come scegliere gli alimenti migliori

Per quanto concerne gli alimenti le cotture dovrebbero essere molto semplici per evitare di sovraccaricare il sistema digerente e sottrarre al nostro corpo le energie necessarie per la digestione. Quindi il consiglio è di cuocere tutti i piatti al vapore, “al piatto”, alla griglia o lessi. Sono assolutamente da evitare i soffritti per la preparazione dei sughi e delle pietanze, i fritti per la preparazione dei secondi e tutti i metodi di cottura che prevedono l’utilizzo di grassi.

Una volta migliorate le cotture, per aumentare l’energia bisogna aumentare il consumo di acidi grassi polinsaturi contenuti nei pesci e nella frutta oleosa. Si dovrebbe anche iniziare ad aumentare il consumo di fibra per svuotare l’intestino da scorie, sostanze tossiche (come l’ammonio) e radicali liberi. Per fare ciò è utile aumentare il consumo di cereali poco raffinati come pasta o pane integrali, semi di orzo, miglio, quinoa e kamut. Per aumentare il consumo di fibra (e vitamine) inoltre è consigliabile accrescere anche il consumo di verdura e frutta (evitando la banana). Infine per migliorare il transito intestinale è consigliabile incrementare l’assunzione di liquidi anche tramite tisane lassative. Molto consigliati sono anche i frullati proteici che rappresentano un valido aiuto per aumentare le difese immunitarie del nostro corpo e garantiscono un pieno di energie.

Una volta depurato e disintossicato l’organismo sarebbe utile incrementare l’assunzione delle vitamine del gruppo B ed in particolare la Vit. B1 , considerata la vitamina “del buon umore” e dell’energia poiché partecipa alla trasformazione del glucosio in energia e aiuta le trasmissioni neuromuscolari. La vit B1 si trova sopratutto nella parte esterna del glume dei cereali ed anche per questo motivo sarebbe utile consumarli complessi, integrali e poco trattati. L’assorbimento della vit B1 è compromesso dall’uso di sostanze alcoliche, dal fumo e dall’abuso di zuccheri raffinati.Per combattere i radicali liberi invece è utile introdurre tanta Vit.C contenuta nei Kiwi, negli agrumi e nelle verdure crucifere o brassicacee.

Gli integratori consigliati per aumentare l’energia sono il ginseng, il guaranà, la creatina, la carnitina, il germe di grano, il lievito di birra e la pappa reale.

 

Commenta