Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 25 go  – Ciro Di Maio, conduttore e attore, è stato arrestato dalla polizia di Stato a Milano. Il 46enne avrebbe acquistato online diversi litri della famosa “droga dello stupro”.



Di Maio, la droga dello stupro presa “online”

I poliziotti della Squadra Mobile milanese, guidati da Marco Calì, indagando sullo smercio di sostanze stupefacenti in occasione di rave party, feste illegali, private o organizzate dai local (la storia del fondatore di Facile.it ha evidentemente aperto un vaso di Pandora) hanno intercettato una spedizione di droga sintetica poi consegnata martedì mattina in zona Loreto a un soggetto che si è qualificato con lo pseudonimo di Mia Maio.

Arrestato di recente

Lo stupefacente arrivava dall’Olanda e grazie alla collaborazione della Sezione di polizia giudiziaria della Polaria di Fiumicino gli investigatori hanno individuato Di Maio come probabile destinatario della droga. L’uomo era stato arrestato anche recentemente in flagranza di reato poiché aveva acquistato dalla Cina altri 4 litri di sostanza stupefacente, la Gbl, simile alla famigerata droga dello stupro, la Ghb.

Ne sarebbe “dipendente”

Un corriere espresso è stato seguito dalla Squadra Mobile presso l’abitazione del conduttore che, una volta ritirato il plico, è stato arrestato. Il  46enne ha confermato di essere il destinatario del pacco con la droga. Di Maio avrebbe ammesso di esserne dipendente da diverso tempo.

Sequestrati dalla polizia in casa del conduttore un contenitore con circa 1 litro di sostanza liquida classificata come Gbl / “droga dello stupro” e un flaconcino da 0,5 ML con dosatore trovato all’interno della sua abitazione. La sostanza sequestrata, quantitativo con il quale si possono smerciare al dettaglio circa 1.400 dosi, è risultata essere di ottima qualità, con una percentuale di oltre il 70% di principio attivo.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Ma quelli della tv non sono tutti Santi che dal loro pulpito ci dicono cosa è giusto e sbagliato con i loro moralozzi giornalieri?

Commenta