Roma, 18 lug –  Claudio Foti, psicoterapeuta e direttore scientifico della onlus Hansel & Gretel, non è più agli arresti domiciliari. Il tribunale del Riesame di Bologna ha revocato i domiciliari a Foto dopo l’istanza presentata dal suo avvocato difensore, Girolamo Andrea Coffari.

Adesso lo psicoterapeuta ha soltanto l’obbligo di dimora nel comune di Pinerolo, in provincia di Torino. Potrà pure svolgere la sua professione, “limitatamente al capo d’accusa sull’abuso d’ufficio”, spiega il legale. Un’accusa però che “non mi preoccupa, perché dimostreremo la sua innocenza anche in questo caso”, specifica Coffari. Foti è stato accusato di aver manipolato la mente di una ragazza durante alcune sedute di psicoterapia e di abuso d’ufficio in concorso poiché sarebbe stato consapevole che le psicoterapie, per le quali veniva pagato, dovevano essere bandite con concorso e non affidate direttamente.

Secondo il suo avvocato però “riguardo il primo capo di accusa, il più pesante, che riguarda la sua professione, c’è stato l’annullamento dell’ordinanza, che è stata impugnata”. Coffari ha poi detto che “le motivazioni del tribunale del Riesame di Bologna arriveranno in 45 giorni, ma comunque non ha ritenuto che ci siano gravi indizi di colpevolezza, come io ho sempre sostenuto”.

Un ritratto scioccante

E dire che stando all’immagine tracciata dal gip, che aveva accolto le richieste della Procura, la figura di Foti fa accapponare la pelle. Accusato infatti di aver usato una bambina “come una sorta di cavia nell’ambito della psicoterapia specialistica” per convincerla di aver subito violenze sessuali, in realtà mai avvenute. Non solo, secondo il gip lo psicoterapeuta “alterava lo stato psicologico ed emotivo attraverso modalità suggestive e suggerenti con la voluta formulazione di domande sul tema dell’abuso sessuale e con tali modalità convinceva la minore dell’avvenuta commissione dei citati abusi”.

Alessandro Della Guglia

5 Commenti

  1. Carcere duro , isolamento per 6 anni , purtroppo abbiamo abolito la pena di morte anche per gli orchi …
    Indaghiamo a tappeto su tutte le adozioni frociogender
    tolleranza 0 , rispetto per la famiglia naturale. :
    uomo / donna figli
    e se hanno problemi economici , aiuti di stato .
    Restiamo UMANI , no froci .
    Approfittare della povertà è l’ultima porcata dei ricchi sodomiti !

Commenta