Il Primato Nazionale mensile in edicola

Il Decreto Legge Rilancio ha confermato il bonus mobilità di cui tanto si era parlato nel corso delle ultime settimane. Ci aiuta a conoscere i particolari di questa iniziativa lo staff di monopattinoelettrico.online, che ringraziamo per la disponibilità e la chiarezza delle informazioni: indispensabili a scrivere questo approfondimento.

L’incentivo copre la spesa fino al 60% o a un massimo di 500 euro, ed è reso possibile da un fondo complessivo di 120 milioni di euro. Lo scopo è quello di migliorare e facilitare la mobilità evitando di mettere a repentaglio la salute delle persone e rispettando il distanziamento sociale necessario a causa della pandemia da coronavirus.

Clicca sul seguente link per conoscere tutti i dettagli di questo provvedimento al via [monopattinoelettrico.online], oppure continua a leggere per acquisire le principali informazioni di questa opportunità.

Come funziona il bonus

Il periodo di validità del bonus si estenderà fino alla fine del 2020, ed è retroattivo: potranno usufruire anche coloro che hanno comprato una bici o un monopattino dal 4 maggio in poi. Non tutti gli italiani avranno la possibilità di ottenerlo, però: il bonus infatti è disponibile unicamente per i cittadini che hanno compiuto 18 anni e che risiedono in città con più di 50mila abitanti o nei capoluoghi di provincia, nei capoluoghi di regione e nelle città metropolitane.

Che cosa fare per richiedere il bonus

Per usufruire del contributo è sufficiente conservare la fattura di acquisto, cioè il documento giustificativo di spesa. Oltre alle bici, siano esse elettriche o tradizionali, possono essere comprati anche segway, hoverboard e monopattini. Lo scopo dell’incentivo è quello di ridurre la spesa necessaria per un monopattino alimentato a batterie. Usando le credenziali SPID del Sistema Pubblico di Identità Digitale sarà possibile effettuare l’accesso all’applicazione web che il Ministero dell’Ambiente sta mettendo a punto per portare a termine la procedura di rimborso. L’applicazione dovrà diventare operativa nei 60 giorni successivi alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del provvedimento.

Il buono spesa

Nel caso in cui non si voglia sfruttare la procedura di rimborso c’è un altro modo per approfittare del bonus: si tratta di un buono spesa digitale che verrà generato sempre tramite l’applicazione. Chi vorrà richiederlo sarà tenuto a specificare il servizio o il mezzo che si desidera comprare: a quel punto il buono spesa elettronico viene generato direttamente dalla piattaforma e poi consegnato ai fornitori.

Perché acquistare un monopattino elettrico

Per chi vive nelle grandi città, dunque, il bonus mobilità può rappresentare l’occasione giusta per iniziare a spostarsi con un monopattino elettrico. Le ragioni per farlo non mancano, a iniziare dall’autonomia degli spostamenti di cui si può usufruire: non si è costretti ad adattarsi agli orari o agli itinerari dei mezzi pubblici. Ovviamente è necessario fare riferimento unicamente a mezzi omologati, che consentano di circolare su strade pubbliche. La semplicità di utilizzo è un altro buon motivo per comprare un monopattino elettrico: si tratta di un mezzo che può essere guidato e gestito senza troppe difficoltà, anche se magari nei primi tempi occorre acquisire un po’ di familiarità soprattutto per quel che riguarda la coordinazione dei movimenti e l’equilibrio. Se proprio non si riesce a rimanere in equilibrio, per altro, basta optare per un modello dotato di sellino.

La trasportabilità

Una delle caratteristiche più interessanti dei monopattini elettrici riguarda il fatto che possono essere trasportati con estrema facilità. Basta usare una tracolla o una sacca per richiudere il monopattino e tenerlo con sé, non dovendo preoccuparsi di lasciarlo in giro. Di conseguenza, un mezzo di questo tipo può essere utilizzato non solo per andare al lavoro o per gli altri spostamenti quotidiani, ma anche in occasione di viaggi più lunghi. In questo senso, il monopattino si lascia decisamente preferire rispetto alla bicicletta.

Divertirsi in città

Non si può certo negare che il monopattino sia anche una fonte di divertimento: i bambini lo ricevono in dono dai propri genitori perché è uno strumento di svago e offre la possibilità di passare all’aria aperta un sacco di tempo. Ma il bello del monopattino è che l’età non conta, in quanto si tratta di un mezzo adatto anche agli adulti. Insomma, che ci si debba spostare per necessità o per diletto, questa è la soluzione su cui fare affidamento per non essere costretti a usare la macchina, che costa tanto, consuma troppo e inquina.

Un po’ di attività fisica

E poi non va dimenticato che grazie al monopattino ci si può dedicare all’attività fisica. Tutto dipende dalle modalità di utilizzo, ovviamente, ma nulla vieta di correre in monopattino, a condizione che lo si faccia in contesti in cui non si mette a repentaglio la sicurezza di nessuno. Grazie ai monopattini è possibile mettere in moto le gambe, bruciare i grassi e tenere alla larga gli spettri di una vita sedentaria. Questi mezzi possono essere parcheggiati ovunque e sono dotati di batterie dalla lunga autonomia, ovviamente in rapporto agli spostamenti tra le strade cittadine.

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Prossimamente fate attenzione ai coglioncelli radical chic che scorrazzeranno sui marciapiedi con i loro nuovi giocattolini finanziati dal governo pdpentastronzato

Commenta