Il Primato Nazionale mensile in edicola

Castelluccio di Norcia, 6 giu – Singolare e romantica protesta quella di un cittadino di Castelluccio di Norcia, che rivuole casa sua. E la dipinge col tricolore simbolo della nostra bandiera.

Sangue di Enea Ritter

Castelluccio di Norci, l’idea di Urbano

Urbano Testa, di Castelluccio di Norcia, ha dipinto ciò che rimane di casa sua col tricolore. Non solo un gesto patriottico, ma anche e soprattutto un modo per denunciare il fatto che, dopo quasi 5 anni dal terremoto, non è ancora rientrato in possesso della sua abitazione. Così, il 20 maggio scorso, in occasione dei suoi 67 anni, ha preso la decisione (accompagnato da molti amici e con il permesso ufficiale di accedere alla zona rossa di Castelluccio) di dipingere ciò che rimane della sua proprietà.

Black Brain

Un tricolore per casa sua

Ha ha lavorato per tre ore, il fiero cittadino di Castelluccio: e in occasione del 2 giugno, ha mostrato al mondo intero casa sua dipinta col tricolore. “Sono un combattente solitario, abituato a non mollare. Sono nato a Castelluccio e lì restano le mie radici. E vorrei che anche i miei nipoti rimanessero legati al Pian Grande”, dichiara Urbano al Corriere dell’Umbria.  “La mia casa è conosciuta dai Castellucciani come la casa di Variste, mio nonno materno. Mio padre, quando la acquistò, fece importanti interventi di ristrutturazione e consolidamento. E’ per questo che sta lì e non s’è mosso un coppo dopo il terremoto… Non è stato così per il piano terra che di fatto ha ceduto e per questo anche la mia casa dovrà essere demolita”, spiega ancora Urbano.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta