Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 14 giu – Sono 44 i morti di Covid-19 nelle ultime 24 ore e 338 i nuovi positivi al coronavirus. Sono i dati del consueto bollettino giornaliero della Protezione civile. Per quanto riguarda le vittime si tratta del dato più basso dal 7 marzo. Nelle scorse settimane, dopo il picco dell’epidemia, non si era ancora scesi sotto le 50 vittime giornaliere. Nessuna vittima in 11 regioni: Marche, Campania, Puglia, Trentino Alto Adige, Sicilia, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise, Basilicata. La curva dell’epidemia insomma sta decisamente scendendo, segno che i contagi si stanno riducendo sempre di più.

Su 338 tamponi positivi, 244 in Lombardia

Ancora una volta, dei 338 tamponi positivi rilevati oggi, la maggior parte sono in Lombardia (la Regione più colpita d’Italia), con 244 nuovi positivi (il 72,1% dei nuovi contagi). L’incremento di casi è di 30 casi in Piemonte, 17 in Emilia Romagna e di 14 nel Lazio. Zero nuovi contagi in 8 regioni: Puglia, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta, Calabria, Molise, Basilicata.

Calano i ricoveri in terapia intensiva

Nel complesso, il numero di persone che hanno contratto il virus dall’inizio dell’epidemia in Italia è di 236.989. In terapia intensiva si trovano oggi 209 persone, 11 meno di ieri. Sono ancora ricoverate con sintomi 3.594 persone, 153 meno di ieri. In isolamento domiciliare 22.471 persone (-1.047 rispetto a ieri). Il totale dei decessi è di 34.345. I guariti salgono a 176.370, con un aumento in 24 ore di 1.505 unità (ieri erano state dichiarate guarite 1.780 persone). Il calo dei malati ossia le persone attualmente positive) è stato pari a 1.211 unità (ieri erano stati 1.512) mentre i nuovi contagi rilevati nelle ultime 24 ore sono stati 338 (ieri 346).

Rapporto tamponi/positivi: 0,6%

Altro dato importante riguarda il numero di individui controllati. Oggi sono stati testati 29.545 casi (contro i 56.527 tamponi effettuati). Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 167,2 tamponi fatti, ossia lo 0,6%. Negli ultimi giorni questo valore è stato in media dello 0,4%. Se infine andiamo a vedere la distribuzione geografica dei casi attualmente positivi, troviamo che ce ne sono 15.989 in Lombardia, 2.648 in Piemonte, 1.637 in Emilia Romagna, 772 in Veneto, 499 in Toscana, 243 in Liguria, 1.322 nel Lazio, 626 nelle Marche, 319 in Campania, 418 in Puglia, 66 nella provincia di Trento, 837 in Sicilia, 103 in Friuli Venezia Giulia, 511 in Abruzzo, 95 nella provincia di Bolzano, 20 in Umbria, 33 in Sardegna, 7 in Valle d’Aosta, 44 in Calabria, 74 in Molise, 11 in Basilicata.

Ludovica Colli

2 Commenti

  1. Smettetela di fare tutti questi tamponi.
    Fatelo solo a quelli che accusano sintomi, per accettare se sono riconducibili al covid-19 o no.
    Risparmierete soldi, tempo e risorse.
    Senza citare i casi dei tamponi sbagliati.

Commenta