Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 3 giu – Poco meno del 75% dei nuovi contagi odierni sono stati rilevati in Lombardia. Dalla regione italiana maggiormente colpita dal coronavirus, la Lombardia, continuano dunque ad arrivare i dati meno consolanti. Viceversa nelle altre regioni il virus è in netta ritirata. C’è insomma una concentrazione dei contagi, senza la quale oggi parleremmo di numeri generali pressoché risibili. Nelle ultime 24 sono stati infatti rilevati per l’esattezza 321 tamponi positivi, dei quali 237 in Lombardia (73,8%). Mentre morti confermati sono 71, di cui 29 in Lombardia che ha pure un terzo dei pazienti ricoverati in terapia intensiva.

Nelle altre regioni più colpite dal coronavirus: 19 casi in Piemonte, 17 in Liguria, 14 in Emilia Romagna e 10 nel Lazio. Nessuna vittima registrata in undici regioni: Veneto, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Marche, Molise, Basilicata, Calabria, Sardegna e Sicilia. Nessun nuovo caso registrato in otto regioni: Valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Molise, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna. Soltanto un caso in Trentino, Marche e Puglia.

Tutti i dati di oggi

Morti: come detto oggi sono stati confermati 71 decessi, ieri erano stati 55. In totale in Italia dall’inizio dell’epidemia sono morte 33.601 persone.

Guariti: sempre in aumento i guariti. Oggi sono 846 le persone guarite dal coronavirus, ieri erano state 1.737. Complessivamente in Italia sono guarite 160.938 persone.

Ricoverati: ancora in calo i pazienti ricoverati in terapia intensiva, dove oggi si trovano 353 persone: -55 rispetto alla giornata di ieri. Ricoverati con sintomi sono invece 5.742 pazienti, anche in questo caso in calo: -174 rispetto a ieri. Mentre in isolamento domiciliare ci sono 33.202 persone: -367 rispetto a ieri.

Malati: in calo anche le persone attualmente positive. Oggi -596, ieri -1.474. I nuovi contagi come detto sono 321, ieri erano stati 318.

Come al solito questi ultimi dati vanno analizzati considerando il rapporto tra tamponi effettuati e casi individuati. Nella giornata di oggi sono stati effettuati 37.299 tamponi, meno di ieri quando erano stati 52.159. Il rapporto tra tamponi fatti e casi individuati è di 1 malato ogni 116,2 tamponi: 0,9%. In leggeto aumento dunque rispetto ai giorni scorsi, ma come specificato sopra i dati generali sono condizionati dall’incremento verificatosi in Lombardia.

Alessandro Della Guglia

2 Commenti

  1. Sicuri che siano nuovi casi ? Non e’ che sono vecchi tamponi di uno-due mesi fa non ancora testati e quindi di pazienti gia’ guariti o deceduti ? Fatecelo sapere sono proprio curioso

Commenta