Il Primato Nazionale mensile in edicola

quis contra nosCremona, 17 mar – La procura di Cremona ha notificato l’atto di chiusura delle indagini per la rissa scoppiata domenica 18 gennaio 2015, in via Mantova, tra i militanti di CasaPound e gli antifascisti facenti parte del centro sociale Dordoni. A quest’ultimi nella figura di Emilio Visigalli, Michele Arena ed Alberto Birzi è stata contestata l’accusa di premeditazione. Erano stati i tre, secondo la ricostruzione effettuata dal pm Laura Patelli, ad aver organizzato un raduno nel piazzale della Croce Rossa – negli istanti successivi la fine della partita Cremonese-Mantova, giocata allo Zini – arrivandovi armati di tutto punto, con caschi, bastoni e mazze per aggredire gli avversari politici.



“Finalmente viene chiarito e messo agli atti che il 18 gennaio 2015, così come ricostruimmo da subito, ci fu un agguato nei nostri confronti da parte dei militanti del centro sociale Dordoni, che armati di spranghe e caschi aggredirono i nostri ragazzi di ritorno dallo stadio, dove erano andati anche con le famiglie”, si legge nella nota rilasciata da CasaPound Italia. Emilio Visigalli, durante lo scontro riporto gravi lesioni, ma secondo quanto evidenziano le indagini dagli inquirenti gli esponenti del movimento della tartaruga frecciata si difesero dall’aggressione messa in atto dagli antifascisti cremonesi, riportando pesanti ferite anche tra le loro fila.

“Ancora una volta – conclude Cpi – si vede con chiarezza da che parte stia chi pensa a fare politica e chi solo a provocare grane. A questo punto ci aspettiamo le scuse di tutti quegli esponenti politici cittadini, sempre proni davanti ai centri sociali locali, che si affrettarono a gridare alla ‘violenza fascista’. CasaPound Italia Cremona è e sarà sempre dalla parte dei cittadini e continuerà a difendere il proprio diritto a esistere”. Sono diciotto in tutto – dieci facenti parte di CasaPound, otto del csa Dordoni – le persone accusate in concorso di rissa.

Lorenzo Cafarchio

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Ovviamente se subisci un’aggressione e ti difendi vieni accusato di concorso in rissa…. Che schifo mi fanno i magistrati italiani!!!

Commenta