Esclusivo – Reportage “Rotta Balcanica”, come gli immigrati arrivano a Trieste (Video)

4
747
Il Primato Nazionale mensile in edicola

Trieste, 25 feb – Nei giorni scorsi a Trieste la polizia ha effettuato diverse perquisizioni e sequestri in una vasta indagine per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il provvedimento riguarda le associazioni Linea d’Ombra e ICS, entrambe impegnate nell’accoglienza degli immigrati, e le abitazioni di Gian Andrea Franchi e Lorena Fornasir. La questione della Rotta Balcanica, quindi, torna a farsi sentire.

Questo è il nostro reportage, realizzato nei mesi scorsi, in cui documentiamo come l’arrivo degli immigrati a Trieste non sia dovuto semplicemente a viaggi di fortuna ma a una vasta rete organizzata che, in cambio di denaro, aiuta i clandestini a passare il confine.

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Tutto questo è più che risaputo:

    https://it.insideover.com/migrazioni/rotta-balcanica.html

    https://it.insideover.com/migrazioni/la-bomba-dei-migranti-dalla-turchia-pronta-a-riversarsi-sull-europa.html

    https://it.insideover.com/migrazioni/rotta-balcanica-cosi-i-migranti-arrivano-in-italia.html

    Purtroppo, sono anni che si denunciano, tanto pubblicamente quanto inutilmente, le stesse cose. Tutti sanno come si arriva in Italia e quanto facile sia l’arrivarvi, da Nord a Sud ma l’impressione è che non esista proprio nessuna volontà di fermare questa follìa. D’altronde, se l’Italia sceglie di rinunciare a un valido programma di politica estera e se affida le proprie sorti ad utopisti completamente ideologizzati in senso mondialista (al netto di chi scandalosamente lucra sul traffico di esseri umani), i risultati non possono essere altri che quelli mostrati nel video.

  2. La cosa più interessante del filmato è quando i clandestini affermano che l’ Italia è per loro sostanzialmente un Eldorado, un paradiso terrestre… chi gliela detto, dove l’ hanno visto?! Informazioni false, film-tv falsi, propaganda falsa a danno ns.?! Altrimenti, più semplicemente, davanti al mondo ci stiamo presentando come dei ciulli.

Commenta