attentato-parigi+++AGGIORNAMENTO ORE 18: Il maestro che ha denunciato l’aggressione ha smentito l’accaduto: l’uomo, per motivi ancora da appurare, si sarebbe inventato tutto.

Parigi, 14 dic – Torna la paura del terrorismo islamico in Francia. Questa mattina in una scuola pubblica materna, la Jean Perrin di Aubervilliers alla periferia di Parigi, un uomo a volto coperto ha accoltellato un insegnante al grido “E’ per Daesh (Isis, ndr), questo è un avvertimento, non è  che l’inizio”. Il dipendente ferito non è in pericolo di vita, l’aggressore lo avrebbe colpito con delle forbici o un taglierino alla gola e allo stomaco.

Secondo quanto riportato da alcuni testimoni il presunto terrorista era vestito da imbianchino e indossava un passamontagna, mentre sembra dalle prime ricostruzioni che sarebbe entrato all’interno dell’edificio disarmato, rubando le forbici o il taglierino direttamente dalla scrivania. Fortunatamente l’episodio è avvenuto quando all’interno della classe era presente solo l’insegnante che si stava preparando per fare lezione, i bambini non erano ancora arrivati.

Al momento non risultano esserci rivendicazioni da parte dell’Isis, anche se nell’ultimo numero della rivista in francese dello Stato Islamico “Dal Al Islam“, in un lungo articolo si faceva riferimento al mondo della scuola come un obiettivo per i combattenti della Jihad, un luogo dove ogni buon musulmano non dovrebbe andare visto che all’interno si professa un “integralismo laicista”.

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here