Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 6 apr – Tafferugli a Montecitorio, proprio sotto al Parlamento, durante la manifestazione organizzata dai ristoratori di IoApro e da altre associazioni rappresentative dei settori più colpiti da crisi economica. Circa 5.000 i presenti, che hanno urlato la propria rabbia contro le chiusure imposte e l’assenza di adeguati ristori.

IoApro, tafferugli sotto Montecitorio

Dopo una mezz’ora dall’inizio della protesta di IoApro, con ospiti importanti ancora sul palco tra cui Vittorio Sgarbi e Luca Marsella di CasaPound, alcuni manifestanti hanno cercato di oltrepassare le transenne per raggiungere Montecitorio, trovando la dura risposta delle forze dell’ordine che hanno immediatamente caricato. Ne sono nati tafferugli duranti alcuni minuti. Durante la bagarre, dal palco, Sgarbi ha invitato la polizia a retrocedere anziché proseguire la carica e Marsella ha ribadito il sostegno ai manifestanti. La manifestazione sta andando avanti con altri interventi.

Marsella (Cpi): “Protesta sacrosanta, gestione criminale dell’emergenza”

Anche tanti militanti di CasaPound in piazza Montecitorio oggi a Roma si sono uniti alla protesta dei ristoratori di IoApro. “Siamo qui – spiega Luca Marsella, consigliere municipale di Cpi intervenuto dal palco – per dare sostegno a italiani che non si arrendono e che hanno il coraggio di opporsi ad una gestione criminale dell’emergenza sanitaria del governo, anche rischiando in prima persona”. “Quella di oggi è una protesta sacrosanta come lo è la loro rabbia. Non intendiamo vedere il nostro popolo – ha concluso Marsella – morire un Dpcm alla volta”.

Saverio Di Giulio

video di Alberto Palladino

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta