Il Primato Nazionale mensile in edicola

Sta per arrivare la stagione invernale, con i suoi rigori, i suoi freddi venti, le sue nevicate. Inizierà la stagione dello sci, dello snowboard, delle passeggiate ad alta quota. Forse però il nostro guardaroba non è ancora pronto per affrontare questa stagione, forse siamo bloccati all’idea dell’estate indiana e non abbiamo fatto i conti con quei piccoli aggiustamenti che potrebbero rendere il nostro inverno caldo, certo, ma anche connotato da grande eleganza e stile, pure con capi che normalmente siamo propensi a non associare a queste parole: i piumini imbottiti. Parliamo quindi, nelle prossime righe, di due marchi che hanno fatto la storia della classe imbottita per quanto riguarda i capispalla: Colmar (guardate su Stileo.it) e Woolrich.

COLMAR: UNA STORIA DI ECCELLENZA
Si potrebbe agilmente pensare che il nome di questo marchio derivi dalla cittadina francese di Colmar. Invece proprio no: si tratta dell’acronimo delle prime lettere del nome del suo creatore, Mario Colombo. ColMar, appunto. Quando decise di chiamare così il suo marchio, il signor Colombo, stava con la moglie Irma in compagnia di alcuni amici, era il 1923: scrissero su un pacchetto di sigarette i possibili nomi della neonata azienda e decisero che Colmar suonava proprio bene. Ecco come nasce il nome di una delle più importanti aziende di abbigliamento tecnico e sportivo per l’inverno. Da quel momento iniziarono a vendere prodotti di alta fascia, destinati a prendersi una bella fetta di mercato grazie alla indiscutibile qualità delle materie prime utilizzate e alle linee sempre all’avanguardia. Nella collezione di quest’anno vediamo come il grigio antracite, il nero e il rosso hanno senza dubbio un posto di primo piano sulla scala di colori utilizzati per i capi: i classici intramontabili, d’altronde, segneranno la moda per il prossimo inverno e per chissà quanti altri a venire.

WOORLICH, LA PIU’ ANTICA AZIENDA AMERICANA DI ABBIGLIAMENTO OUTDOOR
In Italia hanno spopolato e ancora spopolano i classici della Woolrich (controllate su Stileo.it): i cappotti imbottiti color blu navy e cappuccio rifinito di caldo pelo. Ecco cosa associamo in un picosecondo al solo sentir nominare la parola “Woolrich”. E facciamo bene, perché questo capo è divenuto iconico per più di una generazione ed è pronto a sfondare il muro delle generazioni future. Non solo in virtù della sua linea inconfondibile, ma anche per la qualità e il calore in grado di sprigionarsi da questo capo impossibile da dimenticare. Quanti ragazzi e quante ragazze, nel corso degli anni, hanno chiesto in dono ai propri genitori questo piumino icona di stile? Quanti ancora lo chiederanno? Siamo pronti a scommettere che saranno sempre tantissimi, perché anche quando si parla di Woolrich si sta parlando di un vero e proprio classico.

SCONTI ONLINE, MA OCCHIO ALLE TRUFFE
Online si possono certamente trovare sconti e golose promozioni, ma non dobbiamo mai dimenticare la celebre massima della nonna: nessuno ti dà niente per niente. Quindi diffidiamo da prezzi davvero troppo bassi rispetto alla comune quotazione di mercato: spesso, infatti, questo genere di ami nascondono delle truffe alle quali nessuno vorrebbe mai abboccare. Quindi, godiamoci gli sconti, ma con gli occhi bene aperti!

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta