Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 mar – Il centro di accoglienza al Trionfale nei pressi di Monte Arsiccio non si farà. La mobilitazione dei cittadini e di CasaPound, che ieri hanno dato vita ad una fiaccolata per le vie del quartiere, ha portato al risultato sperato. A sorpresa infatti, alla fine della manifestazione intorno alle 19, si è presentato davanti alla cittadinanza il proprietario dello stabile dove sarebbero dovuti essere alloggiati gli immigrati, che ha comunicato di non essere più disposto a mettere a disposizione la struttura di sua proprietà per l’accoglienza.

La rabbia e la mobilitazione della cittadinanza sono state determinanti per fargli cambiare idea. L’assenza totale di servizi in una borgata all’estrema periferia della capitale, la presenza di un asilo nido vicino al futuro centro di accoglienza, avevano esacerbato non poco gli animi. Ad annunciare la notizia ai manifestanti è stata la stessa Tonia Tosi, presidente del comitato cittadino, che insieme ad Andrea Antonini, vice presidente di CasaPound Italia, ha instaurato il dialogo con il proprietario.

Solo pochi giorni fa avevamo scritto delle dichiarazioni di Salvatore Buzzi in sede processuale su Mafia Capitale, in cui aveva spiegato come non fosse stato possibile anni fa aprire un centro di accoglienza sulla Casilina, a causa della presenza di CasaPound, confessando poi come fosse “ingiusto” aprire un centro di accoglienza in zone popolari in cui spesso mancano i servizi più essenziali e già esiste una situazione di disagio. Con la mobilitazione di ieri i cittadini di Monte Arsiccio e CasaPound hanno dimostrato che opporsi all’arrivo indiscriminato di immigrati clandestini in territori già vessati dalla mala amministrazione si può.

Davide Romano

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Bravi!
    Complimenti a Casapound e ai cittadini che si sono opposti!
    Bisognerebbe fare così ovunque, in tutta Italia!
    Opporsi e non arrendersi!

  2. Bravi!
    Complimenti a CasaPound e ai cittadini!
    Bisognerebbe fare così ovunque!
    Opporsi e non arrendersi!

  3. Bravi!
    Complimenti a CasaPound e ai cittadini!
    Bisognerebbe fare così ovunque: opporsi e non arrendersi!

  4. scusate complimenti alle signore coi capelli bianchi…!! porca puttana dove sono i giovani???¿?????????????

Commenta