Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 18 mag – «La passerella qua non la viene a fare. Cominci ad andare dove stanno i commercianti. Sindaco, vada lì. Vada lì: c’è la gente che muore di fame e state a fa’ le passerelle». Così Luca Marsella, consigliere di CasaPound Italia del X Municipio, ha duramente contestato il sindaco Virginia Raggi, che questa mattina si era presentata ad Ostia a sorpresa per la prima uscita pubblica della Fase 2. L’«improvvisata» non è piaciuta ai commercianti e ai gestori di chioschi di spiaggia del litorale romano, che da settimane aspettano risposte su come affrontare la stagione balneare; una stagione che si annuncia estremamente critica dal punto di vista economico a causa delle restrizioni e delle misure di distanziamento sociale, nonché del blocco forzato delle attività dei mesi scorsi.

Il sindaco si trovava nel X Municipio in visita ad alcuni cantieri, accompagnata dal solito seguito pentastellato. A breve distanza i commercianti stavano manifestando contro l’indifferenza delle istituzioni nei confronti delle categorie colpite dalla crisi economica. Saputo dell’arrivo della prima cittadina, una delegazione capeggiata da Marsella si è diretta verso la Raggi per contestarla. Proprio il consigliere di CasaPound Italia ha dato voce alla rabbia degli imprenditori del litorale, stremati dalla crisi e senza alcuna certezza per il futuro. «Insieme ad alcuni commercianti questa mattina ho impedito alla Raggi di scendere dalla macchina e fare l’ennesima passerella ad Ostia. Venisse a confrontarsi con chi sta pagando questa crisi, con i negozianti, i ristoratori, le partite Iva. Siamo davvero stanchi, questo è solo l’inizio», ha spiegato Marsella postando su Facebook il video della contestazione.

La Raggi è rimasta quindi barricata per circa quindici minuti nell’auto di servizio prima di scendere e ascoltare brevemente le istanze dei commercianti, mentre Marsella seguitava a ricordarle che il dovere del sindaco è risolvere i problemi della cittadinanza, e non di fare passerelle. Alla fine a sindaco e delegazione non è rimasto altro che modificare il programma e dirigersi verso Roma.

Marsella contesta la Raggi 

Cristina Gauri

1 commento

Commenta