Il Primato Nazionale mensile in edicola

Pontedera, 18 dic – Ormai una donna non deve temere di girare in solitaria soltanto di notte, ma anche di giorno. Sono sempre di più infatti i casi di stupri commessi o tentati sotto la luce del sole da parte di immigrati. Ieri a Pontedera, in provincia di Pisa, una signora di 62 anni è stata aggredita da un gambiano di 22, con precedenti per spaccio di droga e violenza sessuale.



Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, anche grazie alle videocamere di sorveglianza all’interno dell’edificio, l’assalto è avvenuto nell’androne del palazzo dove la donna risiede: lo stupratore l’ha scaraventata a terra trascinandola in un sottoscala dove avrebbe cercato di violentarla. Fortunatamente la vittima è riuscita a divincolarsi e a gridare aiuto. L’aggressore è così fuggito, ma è stato immediatamente catturato dai Carabinieri. Da ieri si trova nel carcere Don Bosco di Pisa ed è ora a disposizione delle autorità.

Black Brain

Il Bronx nella zona della stazione di Pontedera

Non è un caso che questa violenza sia avvenuta proprio nella zona vicino alla stazione di Pontedera. Il quartiere infatti è ormai da anni in mano alla criminalità africana, con gli immigrati che hanno monopolizzato tutto il commercio dell’area, rendendola una vera e propria “piazza di spaccio”. Tutte le amministrazioni di sinistra hanno sempre minimizzato le denunce delle varie sigle, associazioni e dei pochi residenti italiani rimasti nel quartiere. A dirla tutta, i locali esponenti di sinistra non perdono occasione di vantarsi dell’aspetto multiculturale e aperto della città. In effetti, se vediamo il curriculum vitae di alcuni degli ultimi sindaci di questa sfortunata città, come Enrico Rossi e Simone Millozzi, non c’è di che stupirsi.

Gianluca Villani

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta